Esplosione di tre bombole di gas, bambini feriti in condominio

Esplosione delle bombole di gas durante la notte in una piccola palazzina in provincia di Venezia. I feriti sono tre, tutti bambini. Danni alla struttura ed alle cose circostanti. 

Durante la notte appena passa c’è stata l’esplosione di ben tre bombole di gas in una piccola palazzina in provincia di Venezia. Precisamente il palazzo interessato si trova, riporta il Corriere del Veneto, a via Bilancia, Bibione. Durante la notte tra lunedì 5 agosto e martedì 6 agosto, infatti, ci sarebbe stata una pericolosissima fuga di gas. La sostanza, fuoriuscendo, si è propagata per tutta la zona ed ha resto l’aria irrespirabile. Non solo, alla prima scintilla è detonata, provocando un’esplosione di dimensioni considerevoli, per quanto piuttosto contenute. Non c’è stata una grandissima detonazione, fortunatamente per tutti gli abitanti e per chi abita nei pressi della palazzina, ma i danni sono comunque stati piuttosto considerevoli. In particolare i feriti sarebbero stati tre, tutti bambini piccoli.

LEGGI ANCHE —> Oggi l’anniversario dell’attacco nucleare ad Hiroshima

Esplosione di bombole del gas, tre bambini feriti

L’esplosione non ha ancora una dinamica chiarissima. Gli inquirenti stanno indagando ma per il momento non c’è ancora una versione ufficiale. Si pensa, tuttavia, che la fuoriuscita della sostanza gassosa sia iniziata da una stanza posta nel ventre della palazzina. Qui le bombole venivano stipate, pronte all’uso, e probabilmente in questo luogo che qualcuna ha cominciato a perdere. La sostanza si è accumulata a lungo e poi si è liberata nella struttura, che consiste in una palazzina di due piani con due appartamenti per livello. Qui abitavano quattro famiglie tedesche, venute in vacanza in Italia per l’estate. L’edificio era affittato completamente a stranieri, quindi, quando nella notte c’è stata la detonazione. Purtroppo ci sono stati anche dei feriti. Pare infatti che ben tre bambini si siano fatti male a causa dell’esplosione, fortunatamente però nulla di troppo grave. I medici sono intervenuti immediatamente e prontamente, riportando la situazione ad un livello controllabile. Altrettanto fortunatamente nessuno all’esterno è rimasto ferito dalle schegge di vetro di finestre ed infissi che sono volate in ogni direzione. Poteva essere una vera e propria tragedia, ma la cosa si è trasformata in tanta paura e qualche punto di sutura.

N.A.