Maltempo al Nord, nel Lecchese fiume di fango su Casargo

Maltempo al Nord e caldo afoso al Sud. Nella serata di oggi frane ed esondazioni in una zona montana del Lecchese hanno provocato gravi danni.

Il maltempo ancora una volta ha praticamente diviso in due l’Italia. Al Centro Sud questo martedì 6 agosto è stata giornata di caldo afoso, con punte di 39° a Iglesias, in provincia di Cagliari e di quasi 37 a Bisignano, in provincia di Cosenza. Tutto il contrario al Nord, colpito da nuove grandinate e temporali che hanno provocato danni e disagi.

La situazione più grave in Lombardia e in particolare in provincia di Lecco. Casargo è stata colpita da una serie di smottamenti e dall’esondazione di un torrente. Una nuova botta per la Valsassina e la Valvarrone, alle prese da mesi con frane ed esondazioni in serie.

Questa volta a Casargo sono state impiegate ben quattro unità di pronto intervento sanitario, supportate da due elisoccorsi. Inviate sul posto anche diverse unità dei Vigili del fuoco per tenere sotto controllo l’esondazione di un torrente. Inoltre stanno verificando anche eventuali danni causati dagli smottamenti e per verificare la situazione per gli abitanti.

Leggi anche: Maltempo in Lombardia, verificate frane tra Dervio e Bellano

Maltempo in Lombardia, muro di fango su un paese

Uno dei problemi maggiori in zona è rappresentato dalla chiusura al transito della strada provinciale 67. Colpa delle esondazioni che si sono verificate nelle ultime ore nel territorio del comune di Casargo. Diverse auto in sosta sono state investite da colate di fango che hanno invaso molte zone del paese.

La più colpita in particolare è la frazione di Codesino. Qui le unità di pronto intervento stanno cercando di capire se siano rimaste coinvolte direttamente anche delle persone. Vigili del fuoco, Carabinieri, squadre sanitarie e di volontari locali, stanno effettuando verifiche in ogni mezzo e in tutta la zona. Dovranno accertarsi che negli smottamenti non siano rimasti coinvolti direttamente anche delle persone.

Sempre nella stessa zona due famiglie sono state evacuate e una donna di 87 anni è stata colpita da malore. Ma non è finita perché la Protezione Civile ha emesso una nuova allerta meteo per domani, mercoledì 7 agosto, in diverse regioni del Nord. Tra le province che potrebbero essere maggiormente colpite, quelle di Belluno e Bolzano. Quest’ultima già oggi comunque è stata interessata da un violento nubifragio che ha provocato la caduta di diversi alberi sulla carreggiata.