Milan, Boban: “Modric non giocherà con noi l’anno prossimo”

Boban su Modric. Nelle ultime ore si è tanto parlato degli indizi social e di un’offerta imminente e già confezionata della squadra rossonera per il croato. Il 33enne è un sogno per il club italiano ed a quanto pare sembrerebbe destinato a restare tale ancora a lungo. 

Boban su Modric. Il rapporto tra l’ex rossonero  e l’attuale fuoriclasse del Real Madrid non è facile da descrivere. Luka Modric vede nel dirigente rossonero un modello da cui partire, un eroe. Ed infatti è proprio grazie a lui ed alla sua generazione che ha cominciato a sognare di diventare un calciatore professionista. L’attuale collega di Maldini, invece, vede nel metodista del Real quello che manca al centrocampo del proprio club. Tanti gli acquisti fatti in quel reparto, Bennacer, Krunic ecc. Ma una stella come quella che ora brilla a Madrid, se portata a Milano, potrebbe cambiare le sorti di una stagione ed il volto di una squadra che vuole ripartire.

LEGGI ANCHE —> Ore decisive per Dybala, l’offerta è altissima

Boban ribadisce: “Nessuna trattativa tra il Milan e Luka Modric”

Boban ha chiarito la posizione di Maldini e del Milan sulle voci che parlano di un’offerta rossonera per Modrid. Ecco le sue parole a La Gazzetta dello Sport:

Già venti giorni fa Paolo Maldini aveva dichiarato che Luka Modric non sarà un giocatore del Milan, ma visto che si continua a parlarne e a scriverne senza nessuna base, vorrei ripetere che il miglior giocatore del mondo l’anno scorso non sarà un nostro giocatore. A quanto vedo sarà ancora a Madrid. Ovvio che sarebbe fantastico averlo, ma questa è l’unica verità. Luka è una persona e un giocatore di livello assoluto. Lo ringraziamo per gli auguri che ci ha fatto per la prossima stagione e ci fa piacere che simpatizzi per il nostro club da quando era piccolo, ma è giusto chiarire le cose, anche per rispetto dei nostri tifosi”. 

L’amicizia ed il rispetto tra i due croati

Ricordiamo che l’affetto tra Modric e Boban è forte e reciproco. L’attuale dirigente del Milan, infatti, si commosse quando sentì le parole del suo connazionale dopo aver ricevuto un premio come Best Player. Ecco cosa disse il regista del Real Madrid:

“In un momento come questo vorrei dedicare un ringraziamento speciale al mio idolo, Zvonimir Boban, il capitano della Croazia che nel 1998 in Francia partecipò al Mondiale e arrivò terza. Quella squadra ci ha dato la speranza di pensare che avremmo potuto fare qualcosa di grande in Russia. Spero che  anche la Nazionale croata di oggi possa essere lo stesso per le generazioni future. Questo premio che ho vinto dimostra che ognuno di noi può diventare The Best, con duro lavoro, con fede e sacrificio. Tutti i sogni possono diventare realtà”.

N.A.