Sassuolo, il ds Carnevali: “Toprak ci piace, perfetto sostituto di Demiral”

Sassuolo Toprak, è lui il nuovo nome accostato alla squadra neroverde. Il difensore centrale del Borussia Dortmund, infatti, pare possa voler provare un’esperienza nuova ora che ha trent’anni e la Serie A parrebbe un palcoscenico interessante per il calciatore.

Sassuolo su Toprak. Ha bisogno di un difensore di altro livello il Sassuolo, che dopo aver ceduto Demiral ai bianconeri ora ha un buco là dietro. La squadra dovrà fare fronte alle tantissime partite del prossimo campionato e con un rinforzo in attacco come Ciccio Caputo ha già messo le cose in chiaro. Vuole tornare grande la squadra emiliana, che riuscì addirittura a toccare l’Europa League qualche stagione fa ma che ora deve accontentarsi di guardare l’Atalanta in Champions. Per questo la squadra cerca rinforzi e per la difesa il nome in cima alla lista è quello di Omer Toprak.

Il Sassuolo segue Toprak, è il sostituto di Demiral

Il difensore centrale è nato a Ravnesburg, Germania, ma ha il passaporto turco. Il suo compleanno è il 21 luglio ed ha da poco compiuto 30 anni. Qualche infortunio di troppo da quando dal Bayer Leverkusen è passato al Borussia Dortmund, nel 2017, cosa che gli ha condizionato la carriera. Acquistato dai gialloneri per 12 milioni di euro, ora pare che la squadra possa accettare un’offerta molto simile per lasciarlo partire definitivamente. Intanto lui è comunque una pedina importante della squadra, quando il corpo è ok. Ed infatti ha giocato tutti i 90 minuti della DFL Supercup disputata dalla squadra tedesca, vincendo il titolo. Della possibilità di vedere Toprak in Serie A, con la maglia del Sassuolo, ha parlato il ds neroverde Carnevali ai microfoni di Sky Sport. Di seguito le sue dichiarazioni.

LEGGI ANCHE —> Boban: “Modric? La verità è soltanto una, vi spiego”

Carnevali sul mercato

Toprak? Inutile nasconderlo, siamo interessati a lui, sarebbe molto importante, cerchiamo di portarlo a termine nei prossimi giorni. Demiral è difficile da sostituire ma ci proviamo, non è facile visto che ci sono tante squadre su di lui. Potrebbe essere uno degli acquisti più importanti, anche uno degli ultimi.

Plusvalenze? Le cessioni di Sensi e Demiral sono state sofferte ma li abbiamo sostituiti con ottimi profili, è questo il compito di una squadra come il Sassuolo.

Kouamé? Smentisco, ci viene da sorridere, è un giocatore importante, ma nel nostro modulo non interessa, siamo focalizzati sul difensore centrale.

Babacar? Col Lecce la trattativa è avanzata, ma era già un obiettivo nostro cedere Babacar, deve capire lui ora se ha la volontà di andare a Lecce.

Ci siamo rafforzati bene, ma lo hanno fatto anche le altre squadre. Genoa, Bologna, Cagliari, si sono rinforzate tutte le squadre della fascia medio-bassa, non dobbiamo comunque dimenticare che il campionato riserva sorprese, siamo coscienti di aver allestito una buona squadra, anche soprattutto per la permanenza di De Zerbi. E’ l’allenatore ideale per questa squadra, credo che sarà un allenatore da grande club, o magari potremmo diventare grandi insieme.

L’arrivo di Lukaku in Serie A? Complimenti all’Inter che ha fatto un grandissimo colpo, ho sempre creduto che i nerazzurri sarebbero riusciti a spuntarla, per Marotta, per la società, per Conte, parliamo di un grande innesto”. 

N.A.