Vincenzo Nibali alla Trek-Segafredo: nuova squadra, nuovi stimoli

Vincenzo Nibali cambia squadra: per le prossime due stagioni vestirà la maglia della Trek-Segafredo, squadra dall’anima italiana.

Vincenzo Nibali riparte dalla Trek Segafredo. Lo farà da gennaio, ma intanto il cambio di maglia è arrivato in queste ore. Nessuna sorpresa, era chiaro fin da quando patron Zanetti (il signor Segafredo) era uscito allo scoperto dichiarando la sua passione per il siciliano. Però a quasi 35 anni è una nuova fiamma accesa sul futuro, oltre alla quinta squadra da quando è professionista dopo Fassa Bortolo, Liquigas, Astana e Bahrain-Merida.

Le prime frasi di Vincenzo sono di circostanza: “Ho seguito il mio cuore e ho scelto questa squadra sapendo che il loro progetto è molto serio e competitivo. La grande fiducia che Trek e Segafredo e tutti gli altri sponsor stanno dimostrando nei miei confronti mi dà grande motivazione. Sono davvero felice di continuare la mia carriera con la Trek Segafredo e non vedo l’ora che arrivi il 2020”.

Con lui si sposterà anche Antonio Nibali, fratello ma anche degna spalla nell’ultimo Giro d’Italia. E poi il coach personale Paolo Slongo, il massaggiatore Pallini, il dottor Magni che compongono il suo staff personale. Alla Trek Segafredo c’è già Giulio Ciccone, maglia gialla al Tour de France 2019 per due giorni, uno che da Vincenzo Nibali avrà tanto da imparare ma potrà anche essergli utile. Lo sa anche

Luca Guercilena, general manager della squadra. “Vincenzo è un grande campione e avere corridori come lui in squadra offre molte opportunità ai suoi compagni, che potranno imparare dalla sua esperienza ed eccellere anche loro. Siamo tutti entusiasti di averlo con noi a partire dal prossimo anno e siamo sicuri che continuerà ad essere protagonista nei grandi giri”.

Leggi anche: Tour de France 2019, tappa 20: c’è la grande impresa di Nibali

Nibali ha deciso, riparte dal Giro di Germania

Intanto con la Bahrain Merida, che al suo posto ha ufficializzato come uomo per le corse a tappe Mikel Landa, Vincenzo Nibali ha stilato il programma da qu a fine anno. Niente Vuelta a España, come sembrava anche logico dopo Giro e Tour in fila. Piuttosto tornerà in sella dal 29 agosto per il  Giro di Germania 2019, corsa organizzata da ASO (gli stessi del Tour e di molte classiche).

Successivamente per Nibali trasferta in Canada, con il Gp de Québec e il Gp de Montréal prima di rientrare in Italia per le ultime corse stagionali. Lui ai Mondiali in Yorshire non ci sarà, troppo facile il percorso inglese. Ma proverà a fare tris al Lombardia ai primi di ottobre per chiudere in bellezza la sua esperienza in Bahrain Merida. E poi sarà pronto per la sua nuova avventura, pensando anche alle Olimpiadi di Tokyo 2020 che sono un altro dei suoi grandi obiettivi per il prossimo anno.