Matrimonio con diarrea, la cerimonia si trasforma in un vero e propri incubo per una coppia americana. A rivelare il tutto è una wedding planner che su Reddit ha rivelato tutto quello che ha visto durante un matrimonio. 

Matrimonio con diarrea. Un vero e proprio incubo quello vissuto da una coppia di neosposi. Come confessato da una wedding planner, infatti, durante un matrimonio americano qualcosa è andata veramente storto. Poco dopo la famosa promessa e la cerimonia, infatti, è successo qualcosa di inaspettato. La sposa ha infatti perso il controllo del proprio intestino e non è riuscita a trattenere un improvviso colpo di diarrea. Di seguito le parole della donna che aveva organizzato il matrimonio su Reddit.

LEGGI ANCHE —> Chiara Ferragni incinta? La foto che spopola sul web…

Matrimonio con diarrea, la sposa non riesce a trattenersi durante la cerimonia

La sposa era molto capricciosa, aveva preteso come location per le nozze un paesaggio rurale e la cerimonia si è svolta in un fienile antico nella proprietà di famiglia in campagna. Non era semplice organizzare quella cerimonia, c’era poco spazio e soprattutto non c’era la luce né l’acqua corrente. Con tanta fatica, eravamo riusciti a organizzare il tutto, fino al fatidico sì.

Ho visto all’improvviso la sposa cambiare faccia e fare strane espressioni: aveva scommesso su un peto silenzioso, e aveva chiaramente perso. Il marito aveva iniziato a notare un odore strano, lei se l’era fatta dentro il vestito da sposa. Per fortuna avevamo portato con noi dei bagni chimici, quindi lei si è assentata per circa un’ora, mentre cercavamo di darle delle medicine e provavamo a pulirle il vestito.

Mi sono ritrovata a pulire con un tubo una sposa nuda e in lacrime, mentre riflettevo su ogni decisione che mi ha portato a scegliere questa vita. Un vestito da sposa da 12mila dollari completamente rovinato e pieno di m…a, mentre la tenda in cui ci eravamo rifugiati per il cambio del vestito puzzava come una fogna ed è rimasta chiusa per tutto il resto della cerimonia.

Le foto comunque sono venute bene, le hanno anche pubblicate su una rivista: in fondo, non si sentiva l’odore”.