Arriva Dorellik: quando Johnny Dorelli divenne il ‘cattivo’ dei film

Il film di Steno Arriva Dorellik uscì nelle sale nel 1967: quando Johnny Dorelli divenne il ‘cattivo’ dei film e si ispirò un noto fumetto.

Dopo diversi anni in cui si dedicò esclusivamente alla musica, Johnny Dorelli, cantante e attore classe 1937, esordì al cinema. Era infatti il 1967 quando gli venne offerto il ruolo di un supereroe in un film commedia di Steno. Nacque così Dorellik, protagonista del film ‘Arriva Dorellik’. Nella pellicola, il cantante è un criminale che vive in Costa Azzurra. Con la sua risata malefica, costringe la polizia francese a chiedere l’aiuto a Scotland Yard. Intanto, al criminale si rivolge Raphael Dupont che gli chiede di eliminare tutti gli altri Dupont di Francia. Così facendo diventerebbe l’unico erede di un miliardario brasiliano. Ma le cose – ovviamente – non vanno come previsto.

Il personaggio di Dorellik e Johnny Dorelli nella cultura di massa

Il film di Steno è realizzato su soggetto e sceneggiatura di Castellano e Pipolo. Nel cast ci sono tra gli altri Margaret Lee, Terry-Thomas – nel ruolo del ‘buono’, ovvero il commissario Green – e Pietro Gerlini. Poi ancora Rossella Cuomo, Riccardo Garrone, Didi Perego. Margaret Lee interpreta nel film Baby Eva, che rievoca un personaggio destinato a diventare un cult dei fumetti, ovvero Eva Kant. E infatti Dorellik è ispirato direttamente alla nascita di un personaggio dei fumetti diventato molto famoso, Diabolik, appunto.

Il film, infine, lancia un brano – Arriva la Bomba – scritto appositamente per il film. La canzone è inserita nel 45 giri Arriva la bomba/L’orgoglioso. Il brano viene usato quello stesso anno come sigla del programma Se te lo raccontassi. Venne scritto dallo stesso Johnny Dorelli insieme ad altri, tra cui Castellano e Pipolo. Il lato B invece è la cover di una canzone statunitense di Frankie Valli, The Proud One. Il testo venne scritto in italiano da un grande paroliere come Mogol.