Croazia, muore tragicamente il noto manager Eugenio Vinci

Un noto manager italiano, Eugenio Vinci, durante una vacanza in Croazia si è sentito male ed è morto. Fatale potrebbe essere stato il gas di scarico dello yacht affittato.

Un turista italiano, il 57enne manager siciliano Eugenio Vinci, è morto mentre si trovava in vacanza sulle coste della Croazia. E ci sono anche altre cinque persone, compresi i due figli di Vinci (di 8 e 14 anni) sono ricoverati in condizioni serie.

Ancora da chiarire sia le cause che hanno portato alla morte di Vinci che all’intossicazione degli altri. Inizialmente era stato ipotizzato che fosse dovuto al pesce, mangiato in un noto locale di Hvar. Avevano cenato tutti lì, poi sono stati male e quindi l’associazione è venuta logica. Invece potrebbe essersi trattato di un’intossicazione dovuta al gas di scarico dell’imbarcazione che avevano affittato. Forse sono stati il water o il condizionatore d’aria a provocare la tragedia.

Vinci era originario di Sant’Agata di Militello (in provincia di Messina). In base alla poche notizie arrivate in Italia avrebbe perso i sensi dopo essersi sentito male, sbattendo la testa nella vasca da bagno. Una caduta per lui fatale, ma toccherà all’esame autoptico stabilire cosa l’abbia determinata e se il gas sia una concausa.

Resta il fatto che il manager, a capo di una notissima catena di discount alimentari ha perso la vita. Era stato anche vicepresidente di Assoindustria Molis, oltre che direttore generale del marchio Pop 84 prima e dirigente all’interno della GTR di Remo Perna.

Leggi anche: Tenta il suicidio col gas di scarico, arrivano i carabinieri

I figli di Eugenio Vinci ancora in gravi condizioni

A raccontare l’accaduto è stato Bruno Mancuso, amico del manager e sindaco del comune di Sant’Agata di Militello. C’era anche lui a bordo di quello yacht ed è tra i ricoverati anche se in condizioni meno gravi.

Ha raccontato che erano partiti insieme per una vacanza e nessuno poteva immaginare si sarebbe trasformata in tragedia. Ora l’apprensione è tutta per i figli del manager, ancora ricoverato in gravi condizioni nell’ospedale locale. Come ha spiegato il sindaco “alcuni di noi si sono ripresi presto, purtroppo il mio amico ha perso i sensi e battuto la testa. Sul caso stanno indagando le autorità locali, speriamo si faccia chiarezza”.

Tutti i ricoverati hanno accusato nausea, vomito, forti diarree e anche perdita di coscienza. I bambini sono stati subito trasferiti in elicottero a Spalato, ospedale più attrezzato per seguirli. E ora i parenti aspettano solo notizie più confortanti.