Coppa Italia, Parma-Venezia non sarà trasmessa da nessuno: è polemica

Coppa Italia, Parma-Venezia non sarà trasmessa in televisione da nessun emittente. Il match valido per la Coppa Italia tra le due squadre non è stato acquistato da nessun emittente e quindi sarà impossibile vedere la gara in diretta. 

Coppa Italia, Parma-Venezia non sarà trasmessa da nessun emittente televisivo. La Rai, DAZN e Sky Sport hanno deciso di investire in altri incontri, snobbando il match dei ducali valido per la coppa nazionale. Il match, che inizierà alle 18.00, non potrà essere dunque seguito in diretta. La cosa ha ovviamente fatto alzare un polverone. I tifosi delle due squadre stanno protestando sui social per questa inspiegabile mancanza di copertura, trattandosi della Coppa Italia e di una squadra di Serie A in campo.

Parma-Venezia, le formazioni ufficiali

PARMA (4-3-3): Sepe; Laurini, Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo; Hernani, Brugman, Barillà; Kulusevski, Inglese, Gervinho.

A disposizione: Colombi, Dermaku, Machin, Karamoh, Grassi, Cornelius, Scozzarella, Siligardi, Ceravolo, Minelli, Ricci, Sprocati

Allenatore: Roberto D’Aversa

VENEZIA (4-3-3): Lezzerini; Fiordaliso, Modolo, Cremonesi, Felicioli; Zuculini, Maleh; Aramu, Bocalon, Capello.

Allenatore: Alessio Dionisi

LEGGI ANCHE —> Dove vedere Metz-Monaco

Il prepartita di Parma-Venezia

Le parole di Alessio Dionisi a Trivenetogoal prima della gara contro i ducali:

“Il Parma è una squadra forte. Sappiamo benissimo che, se dovessimo giocare solo sulle individualità, non avremmo nessuna possibilità. Ma fortunatamente a calcio si gioca in undici, anzi in due squadre contrapposte, più le sostituzioni.

Di conseguenza questo non deve spaventarci: dev’essere per noi una spinta in più, perché domani affronteremo un avversario che, indubbiamente, farà un campionato diverso dal nostro e ha valori individuali superiori ai nostri, ma cercheremo di sopperire alle differenze individuali con l’organizzazione e i valori di squadra. Tra la formazione di domenica e quella che scenderà in campo domani ci saranno poche o nessuna differenza”. 

Roberto d’Aversa ha presentato la gara in conferenza stampa. Ecco le sue parole:

“Vogliamo passare il turno, sia per creare entusiasmo che per dare certezze al lavoro settimanale. Nella vita bisogna essere ambiziosi e non porsi limiti, l’obiettivo è migliorarsi, poi tireremo le somme.

Mercato? Non sta a me dare voti perché non è semplice far quadrare i conti e accontentare il tecnico. Quello che devo fare io è allenare i ragazzi che ho a disposizione”.

Scendere in basso negli ultimi anni come categoria?  Per i giocatori che hanno vissuto quell’esperienza la gara di domani è qualcosa in più, mentre per quelli nuovi è diverso. Siamo professionisti, quando vai in campo lo si fa per vincere, indipendentemente dai trascorsi. Per noi che siamo qui da tanto tempo c’è comunque uno stimolo in più”.