UFFICIALE – Brescia, arriva Balotelli: il comunicato

Brescia, ora è ufficiale: Mario Balotelli è un nuovo giocatore delle rondinelle. Ecco il comunicato del club, domani la presentazione ufficiale

Mario Balotelli è un nuovo giocatore del Brescia: ora è ufficiale. Tre anni dopo l’ultima esperienza al Milan, SuperMario torna a giocare a giocare in Serie A e lo farà con la squadra della città in cui è cresciuto.

Brescia-Balotelli, l’annuncio

Ecco il comunicato ufficiale del club neo promosso:

Mario Balotelli Barwuah è ufficialmente un nuovo giocatore del Brescia Calcio S.p.A. Il calciatore ha firmato con il Club biancoazzurro un contratto pluriennale. Il ritorno in Italia, a distanza di tre anni, è stato reso possibile dalla determinazione e dall’entusiasmo di Mario di voler tornare a Brescia, città dove è cresciuto e dove fin da bambino si è distinto per le sue doti fisiche e tecniche. Domani, 19 Agosto, l’attaccante verrà presentato ufficialmente presso la sede del Brescia Calcio, in Via Solferino 32, alle ore 16:45.

 

Addio Flamengo e la sgridata del Ct Mancini

Proprio in giornata il calciatore aveva postato un messaggio di ringraziamento al Flamengo, club brasiliano che aveva presentato una super offerta per un’intrigante sfida a Rio de Janeiro nel Maracana: “Grazie tifoseria rossonera per tutti i messaggi e le manifestazioni di affetto negli ultimi giorni. Buona fortuna al Flamengo e a tutti voi”. Alla fine ha prevalso la voglia di tornare in Italia, sia per nostalgia, che per essere sotto l’attenta attenzione del Ct Roberto Mancini in vista dell’Europeo del 2020.

Commissario tecnico che intanto stamattina, in un’intervista al Corriere dello Sport, gli ha tirato le orecchie: “Il paradosso è che a 29 anni, e per il secondo anno di fila, a meno di dieci giorni dall’inizio del campionato non avesse ancora la certezza assoluta di una squadra. Non ha fatto una preparazione, non si è allenato regolarmente: deve riflettere, non è normale. Non era questione di Italia o di Brasile, ma di trovare una squadra, finalmente. E se sarà una buona soluzione non dipenderà dal Brescia, ma da lui: magari giocando più vicino a casa si sentirà più tranquillo, ma non basterà. Io gli voglio bene, ma per lui non posso fare più niente: deve pensare che è nel pieno della sua carriera e che ha ancora tanto da dare. Se vuole”. 

 

P.C.

 

Leggi anche: Inter-Gozzano 2-0, ennesimo gol di Lukaku in amichevole – VIDEO