Piattaforma Rousseau: cosa dice il quesito, chi può votare e come funziona

Piattaforma Rousseau, parte domani il sondaggio sul Governo tra Movimento 5 stelle e Partito Democratico. Il quesito inizierà alle 09.00 e terminerà alle 18.00. Ecco chi può votare e come funziona 

Piattaforma Rousseau, ci sarà domani il sondaggio sul governo M5S-Pd. Lo annuncia direttamente il blog delle Stelle. “Sei d’accordo che il MoVimento 5 Stelle faccia partire un Governo, insieme al Partito Democratico, presieduto da Giuseppe Conte?”. E’ questo il quesito al quale gli iscritti potranno rispondere domani nel voto online. Si inizia alle 09.00 e si chiuderà alle 18.00.

Piattaforma Rousseau, cos’è e come funziona

Rousseau è la piattaforma del Movimento 5, partito che spinge fortemente per la democrazia e proprio a tal fine ha lanciato un sistema operativo per poter interagire con sostenitori e non. E’ un mezzo ideato da Gianroberto Casaleggio e da suo figlio Davide, ed è stata lanciato ufficialmente nell’aprile del 2016, lo stesso giorno della morte di Gianroberto Casaleggio, cofondatore del MoVimento 5 Stelle. Lì è possibile proporre leggi, votare per la scelta delle liste elettorali o per definire le posizioni politiche rispetto a certi temi. Chiunque può avvederci, anche se solo gli iscritti da almeno sei mesi potranno partecipare attivamente prendendo parte anche alle votazioni.

Sul blog delle Stelle si legge: “I gruppi parlamentari del MoVimento 5 Stelle hanno un ruolo importante e stanno lavorando intensamente in questi giorni per definire un possibile programma di governo, nell’esclusivo interesse degli italiani, poi la parola passerà agli iscritti certificati della piattaforma Rousseau e ci atterremo, com’è ovvio, alla loro decisione”. La piattaforma, infine, si chiama Rousseau in onore dell’omonimo filosofo francese Jean-Jacques Rousseau, che Casaleggio definiva “uno dei padri della democrazia diretta”.

 

P.C.

 

Leggi anche: Test di medicina, metodo per barare l’esame: allarme a Palermo