Chi è Fabiana Dadone, giovane ministro donna del Conte-bis

Fabiana Dadone: chi è il nuovo ministro della Pubblica Amministrazione del secondo governo guidato da Giuseppe Conte, giovane e donna.

In molti hanno notato un’eterogeneità nei nuovi ministri del governo Conte-bis, che oggi giurano e si insediano per il primo Consiglio dei Ministri. Tra loro c’è un giovane ministro donna, Fabiana Dadone. Classe 1984, è diventata oggi ministro della Pubblica amministrazione a soli 35 anni. Attualmente, è il più giovane ministro di questo governo, alle spalle di Luigi Di Maio, classe 1985 e nominato alla Farnesina. Ma scopriamo qualcosa in più su di lei.

Fabiana Dadone, chi è il nuovo ministro della Pubblica Amministrazione

Ancora una volta, un governo sceglie un ministro giovane e donna per ricoprire il ruolo di responsabile della Pubblica Amministrazione. In un recente passato, era successo con Maria Elena Boschi, ministro del governo guidato da Matteo Renzi. Sin da giovanissima impegnata nel volontariato, Fabiana Dadone successivamente entra nei Meet Up e fa parte delle primissime battaglie del Movimento 5 Stelle in provincia di Cuneo. La sua prima elezione in Parlamento, alla Camera dei Deputati, avviene nella scorsa legislatura. Laureata in giurisprudenza, con il Movimento 5 Stelle ha portato avanti diverse importanti battaglie.

In particolare, la deputata e neo ministro ha guidato il comitato “Mafie, migranti e tratta di essere umani, nuove forme di schiavitù” della commissione parlamentare antimafia. Inoltre è la relatrice della proposta di legge sul referendum propositivo, che è da sempre uno dei cavalli di battaglia del Movimento e in particolare del suo fondatore Beppe Grillo. Fabiana Dadone si è dimostrata molto attiva in tema di conflitto d’interessi, presentando anche in questo caso un testo di proposta di legge nella scorsa legislatura. Dopo la formazione del governo Lega-M5S, ricopre dei ruoli determinanti nel mondo dei 5 Stelle. Infatti, diventa prima nuovo referente di Rousseau, la piattaforma della Casaleggio Associati, da qualche mese è poi nel comitato dei probiviri.