Tolta l’insegnante di sostegno, madre denuncia la scuola

Non trova pace la madre, che ha visto tolto l’insengnante di sostegno al proprio figlio di 7 anni, affetto da una forma di autismo

Non c’è pace per la madre di un figlio di appena sette anni, a cui è stata cambiata la propria insegnante di sostegno. La donna ha denunciato il tutto, a causa della tristezza del proprio bambino. Durante un’intervista la donna ha affermato: “Hanno cambiato all’improvviso l’insegnante di sostegno. Ora mio figlio sta male, dovrò mandarlo in un’altra scuola.” La donna ha poi continuato: “Piange tutti i giorni, ha subito un grave disagio psicologico dopo che la sua maestra è stata trasferita“.

Il tutto è successo in un Istituto ad Ancona, con la donna che ha deciso di rivolgersi ai legali Cristina Bolognini ed Elena Martini. L’obiettivo è arrivare all’ufficio regionale scolastico e valutare possibili azioni legali, nel caso venissero ravvisati illeciti di carattere amministrativo.

La madre: “Pronta a spostare mio figlio in un’altra scuola”

La mamma del piccolo bambino, disperata, durante l’intervista ha continuato a denunciare il disagio provato dal figlio per il cambiamento. La donna ha dichiarato: “L’avevo iscritto in quella scuola perché la preside mi aveva assicurato che l’insegnante di sostegno era molto brava e di ruolo e sarebbe rimasta per tutto il quinquennio“.

Ha poi spiegato la donna: “In prima elementare, infatti, è andato tutto benissimo e ho notato grossi miglioramenti in mio figlio, affetto da un disturbo dello spettro autistico ad alto funzionamento. Ma ad ottobre, improvvisamente, la maestra è stata trasferita ed è arrivata una supplente di sostegno, con carica annuale. Mio figlio ha bisogno di punti di riferimento precisi. La nuova insegnante ha dato il massimo, ma per lui è stato un trauma.”

A confermare il tutto è stato la terapista del bambino. La madre infine ha asserito, che insieme ad altre sette madri, sta chiedendo il nulla osta, per cambiare scuola. Anche perchè sembra che un’altra docente venga dirottata in un altro istituto, il tutto ad una sola settimana dall’inizio delle lezioni.

L.P.

Per rimanere sempre aggiornato sulle notizie di Cronaca, CLICCA QUI !