Little Tony: chi era e come è morto l’Elvis italiano

Little Tony: chi era e come è morto l’Elvis italiano, grande folla ai funerali del cantante avvenuti a maggio 2013, c’era anche Bobby Solo.

In tanti parteciparono a maggio 2013 ai funerali di Little Tony, morto all’età di 72 anni dopo aver lottato contro un male incurabile. Tra coloro che tributarono l’artista anche Fiorello, che più volte in passato aveva duettato in trasmissioni televisive con l’Elvis italiano. Aveva spiegato: “Il grande Little Tony, Antonio Ciacci! Vogliamo ricordarlo con assoluta allegria, con assoluta energia”. Originario di Tivoli, Antonio Ciacci scelse il nome di d’arte di Little Tony in omaggio al cantante e musicista americano Little Richard. E’ conosciuto per il suo successo “Cuore matto”, ma anche per “Riderà”.

Leggi anche –> E’ morto Little Tony (video)

La morte di Little Tony: folla ai funerali

Amico ma anche ‘rivale’ di Bobby Solo, aveva due fratelli musicisti, Enrico – scomparso nel 2018 – e Alberto. Il cantante era molto noto in Italia per aver importato e reso celebre a livello discografico anche nel nostro Paese il rock’n roll. L’Elvis italiano ha infatti portato al successo decine di brani, tra cui “Riderà”, “Cuore matto”, “24mila baci”, “Ragazzo col ciuffo”, “Quando vedrai la mia ragazza” e “La spada nel cuore”. Il successo discografico spinse molti registi di film di genere a volerlo come interprete nel ruolo di sé stesso in numerose pellicole. Morì il 27 maggio 2013.

Ai suoi funerali, tanti amici e personaggi famosi, tra cui Fiorello, Manuela Villa, Renato Zero, Mara Venier, Albano e i Cugini di Campagna. Presente anche molta gente comune. Non poteva mancare il suo agente discografico storico, Pasquale Mammaro. Ovviamente presente anche Bobby Solo. A uccidere il cantante un cancro contro il quale lottava da tempo, ma l’artista in passato aveva avuto problemi cardiaci.