Pordenone-Spezia, dove vedere la partita ed i link streaming

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:58

Pordenone Spezia ecco dove vedere la partita che inizierà alle ore 21.00. La sfida valida per la Serie B italiana che quest’anno si preannuncia molto combattuta. Di seguito le probabili formazioni della gara. 

Pordenone-Spezia si giocherà oggi alle 21.00. La squadra ospite è ovviamente favorita essendo una di quelle realtà retrocesse dalla Serie A. Ma occhio perché i ciociari potrebbero trovare strenua resistenza in campo.

La gara sarà valida per la il campionato di Serie B, la seconda divisione del calcio italiano. Con gli ultimi arrivi di calciomercato, con qualche conferma di alcuni top e la discesa delle canoniche tre retrocesse, il campionato cadetto si annuncia molto interessante quest’anno.

Grazie alla Serie B, infatti, possiamo godere di un calcio molto interessante. Il tatticismo tipico del calcio italiano è in campo, ma anche la sfrontatezza tipica delle serie inferiori. Ogni settimana, poi, in campo vediamo un mix di giocatori giovanissimi, spesso in prestito dalla Serie A, e di ex campioni e veterani pronti a dimostrare di poter avere ancora qualcosa da dire nel mondo professionistico.

Proprio per questo sebbene le cifre che circolano nella categoria non sono proprio elevate, comunque in campo c’è sempre tanto da vedere. Che sia per scovare la nuova scommessa o riveder qualche fiammata di un top che non vuole ancora dire basta, la Serie B ha quello che state cercando. Basta vedere una gara per accorgersene.

A conferma di quanto detto basti pensare che la Serie B si chiamerà nella stagione 2019/2020 Serie BKT. La BKT è un’azienda di Mubai specializzata nella creazione di pneumatici di alto livello. Le partite del secondo campionato italiano potranno essere viste sulla RAI o tramite DAZN. La prima, infatti, trasmetterà in chiaro un incontro a settimana, mentre le restanti 9 gare saranno sulla piattaforma di Perform.

Pordenone-Spezia, le probabili formazioni

Pordenone (4-3-1-2): Bindi; Almici, Barison, Bassoli, De Agostini, Pasa, Burrai, Pobega, Chiaretti, Ciurria, Strizzolo. All. Tesser

Spezia (4-3-3): Krapikas; Vignali, Terzi, Capradossi, Ramos, Maggiore, Ricci, Mora, F.Ricci, Galabinov, Gyasi. All.Italiano

Pordenone-Spezia, RAI o DAZN?

Le squadre di questa Serie B sono:  Chievo Verona (retrocesso dalla Serie A); Empoli (retrocesso dalla Serie A); Frosinone (retrocesso dalla Serie A); Pisa (promosso dalla Serie C); Pordenone (promosso dalla Serie C); Trapani (promosso dalla Serie C); Juve Stabia (promossa dalla Serie C); Virtus Entella (promossa dalla Serie C). E poi si confermano Salernitana; Spezia; Venezia; Ascoli; Benevento; Cittadella ; Cosenza; Cremonese; Crotone; Livorno; Perugia; Pescara .

I nuovi diritti televisivi hanno cambiato tutto. Ormai vedere la Serie B soltanto il sabato, prima della domenica di Serie A, è un ricordo. I risultati dello spezzatino sono ormai chiari a tutti. Le gare saranno frammentate tra il venerdì ed il lunedì, con match pomeridiani e serali. Le gare sono sempre a tutti gli orari, dal venerdì al lunedì. Ciò ovviamente avvantaggia i puristi, che in tal modo possono vedere per 90 minuti diverse gare piuttosto che frazioni di ogni gara, cose che avveniva quando giovavano tutte in contemporanea il sabato.

Ciò però provoca inevitabilmente dei problemi. Con le partite concentrate soltanto nel weekend, la maggior parte dei lavoratori e degli studenti avevano tempo e possibilità di andare allo stadio. Ora invece, con gare il venerdì ed il lunedì, queste persone hanno gli stessi problemi di chi lavora anche il sabato e la domenica, dovendo rinunciare allo stadio per il lavoro o lo studio.

La cosa, però, attrae molti più sponsor, colonna portante delle squadre di Serie B. Non avendo la stessa capacità degli stadi delle big di Serie A e non potendo guadagnare moltissimo dai diritti televisivi, la serie cadetta fa degli sponsor la chiave per la propria economia. Sponsor ed ovviamente importanti plusvalenze, spesso accettando il ruolo di satelliti di big di Serie A e cercando operazioni a costo zero.

Il Match sarà trasmesso da DAZN e dalla RAI

Dove vedere Benevento-Cittadella

La partita sarà trasmessa da DAZN. La nuova piattaforma, che ha da poco compiuto un anno in Italia, assicura ai propri clienti tanti diversi eventi di sport in streaming ed in demand per 9.99 euro al mese. La piattaforma ha i diritti per delle partite di Serie A e tutta la Serie B.

Non soltanto, trasmette in streaming anche La Liga, la Ligue 1, la Coppa di Lega Inglese, la Coppa d’Africa, la Copa Libertadores, la Copa Sudamericana, la UFC, la MLB, la NH.

Ecco dove vedere DAZN e la partita:

LEGGI ANCHE —>  Asta del fantacalcio, ecco tutte le formazioni della Serie A [GRAFICO] 

 

La Rai

Come accade da sempre, la Nazionale è un’esclusiva della rete nazionale in chiaro di ogni Paese. Così funziona le la legislazione in Italia per quanto concerne i diritti televisivi della squadra dell’intera Nazione.

La RAI, acronimo di Radiotelevisione Italiana S.P.A. è nata nel lontano 1924, quando aveva il nome di Unione Radiofonica Italiana, che poi divenne Ente Italiano Audizioni Radiofoniche. All’inizio potentissimo strumento nelle mani di Mussolini, che la utilizzava per fare propaganda, anni dopo si liberò dalle rigidità fasciste per abbracciare nuovi scopi e metodologie.

Col tempo, infatti, la televisione divenne un servizio pubblico. Viene pensata non solo come occasione di intrattenimento ma anche come strumento di educazione e informazione: si pensa che il mezzo televisivo possa aiutare a combattere il diffuso analfabetismo. In tal senso contribuisce a creare una lingua nazionale ed abbattere i muri divisori dei dialetti.

Nel 1962, dopo Rai1, nasce Rai2. Ci vorranno appena altri 17 anni per vedere nascere Rai3. A partire dal 31 luglio 2009, Tivù Srl – società costituita insieme a Mediaset e Telecom Italia Media in data 24 settembre 2008 – lancia la piattaforma satellitare gratuita Tivù Sat che replica l’offerta televisiva gratuita in digitale terrestre.

Link streaming

La Rai presenta anche una grande offerta in streaming, dover poter vedere gli eventi sportivi e non solo.

 

Le alternative

Tra le alternative non a pagamento ci sarebbero piattaforme che offrono la visione da emittenti estere senza che si sfoci nell’illegalità perché, secondo quanto dichiarato dai giudici dell’UE, è possibile vedere le partite in streaming utilizzando dei siti esteri. Stesso discorso non vale per Rojadirecta.

Ecco la lista di alcune alternative:

  • Vip League
  • Live3s
  • Socceron
  • vipleaguelc
  • SportStream365
  • Bahislet
  • StopStream
  • Toplive
  • Veopartidos
  • tv
  • Firstrow
  • BZ
  • 7msport
  • cricsports
  • direttagol