Marghera: uomo muore di infarto in un sexy shop

Un uomo britannico, 60 anni, muore nel sexy shop di Marghera, vicino Venezia, mentre guarda un porno in una cabina privata.

(foto pubblico dominio)

Un uomo britannico ha pagato cinque euro per un video di 15 minuti in un sexy shop vicino a Venezia, a Marghera. Quando non riapparve, il proprietario del negozio andò a controllare e finì per trovare l’uomo crollato per terra. I medici non hanno potuto rianimarlo e si sospetta che abbia avuto un infarto. La vittima è un turista di 60 anni, un cicloamatore. La vicenda ha avuto una vasta risonanza anche sulla stampa inglese. In Italia, invece, viene riportata dal quotidiano Il Gazzettino.

Leggi anche –> Muore nel sexy shop: “Immagini troppo forti”

Morto di infarto in un sexy shop a Marghera: cosa è accaduto

Si sospetta che il 60enne abbia subito un attacco di cuore in uno stand privato a Marghera vicino a Venezia venerdì pomeriggio. L’uomo di cui non sono state diffuse le generalità era andato in bicicletta, aveva pagato cinque euro per un video di 15 minuti e si era chiuso in una delle stanze. Ma il proprietario Franco Garoni si preoccupò quando il cliente non riapparve. Lo ha così trovato privo di sensi sul pavimento. Garoni ha detto che il britannico era sembrato “tranquillo” e forse “stanco” quando è arrivato, ma non era sembrato sull’orlo della morte.

Come altri clienti, l’uomo si era chiuso in una delle cabine accendendo una luce rossa che indicava “occupato”. Il proprietario chiamò i servizi di emergenza e quando arrivarono i medici cercarono di rianimare l’uomo ma era troppo tardi. Si sospetta che il britannico abbia subito un attacco di cuore nella cabina, secondo i media italiani. Garoni ha affermato di non aver mai visto l’uomo prima d’ora. L’insegna posta fuori dal sexy shop promuove il locale, indicando appunto come sia possibile accedere al servizio con “cinema monoposto”.