Sparatoria in Germania, ci sono due morti: allarme in città

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:29

Sparatoria ad Halle, nell’area occidentale della Germania, si contano per ora due morti

Una persona è stata arrestata, ha detto la polizia, ma si ritiene che altri sospettati della sparatoria siano fuggiti nell’area di Paulus a bordo di un veicolo. Testimoni hanno riferito che un uomo armato indossava abiti camouflage e portava diverse armi. Una seconda sparatoria è stata segnalata a Landsberg, circa 15 km (9 miglia) a est della città. Non è chiaro se gli incidenti sono collegati. Non è chiaro dove fosse avvenuto l’arresto. La polizia sta ancora avvisando i residenti di rimanere nelle loro case.

Un testimone ha riferito alla televisione tedesca che un uomo armato in mimetica ha aperto il fuoco con un fucile d’assalto in un negozio di kebab turco. “L’uomo si è avvicinato al negozio di kebab, ha lanciato qualcosa come una granata, inespolosa, e ha aperto il fuoco con un fucile d’assalto. L’uomo dietro di me doveva essere morto…mi sono nascosto in bagno”, ha detto a un giornalista televisivo che nel momento era vicino alla scena.

CLICCA QUI PER RESTARE AGGIORNATO SULLA SPARATORIA IN GERMANIA

Doppia sparatoria, casi collegati?

Secondo i media tedeschi c’è stata un’altra sparatoria vicino ad una sinagoga di Halle, ma i dettagli non sono ancora stati confermati. Un sospetto ha tentato di entrare nell’edificio, Max Privorotzki, leader della comunità ebraica di Halle, ha detto alla rivista Der Spiegel, dicendo che “tra 70 e 80 persone erano nella sinagoga”.

Un testimone ha detto che un aggressore “vestito come un poliziotto … completamente armato” aveva lanciato una bomba o una granata sul muro di un cimitero. La violenza si è verificata quando gli ebrei hanno celebrato lo Yom Kippur, proprio il giorno più santo dell’Ebraismo.