Sicurezza Stradale – Boom di multe per eccesso di velocità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:38

Diminuisce la sicurezza stradale in Italia. Il 2019 ha visto un incremento delle multe. Il primato lo detengono le multe inflitte per eccesso di velocità

Non è stato un 2019 facile per la sicurezza degli italiani nelle strade. Infatti questo 2019, ha visto un ulteriore incremento delle multe fatte dalla polizia stradale e carabinieri.

Non si sa di preciso, cosa spinga l’italiano medio a superare costantemente i limiti di velocità, l’unica cosa certa è che comportandosi in maniera spericolata alla guida, si mette in rischio non solo la sicurezza di chi guida, ma anche dei pedoni che transitano ogni giorno sulle nostre strade. Ma adesso andiamo a vedere la classifica delle multe maggiormente inflitte dalla polizia e dai carabinieri.

Sicurezza Stradale, in testa le multe per eccesso di velocità

Come abbiamo già anticipato dal titolo, l’infrazone stradale più comune tra gli italiani, è l’eccesso di velocità. Solamente nei primi nove mesi di questo 2019, sono state inflitte ben 525.497 per questa infrazione. Dato che sale del 32,3% rispetto al 2018.

Al secondo gradino del podio, si aggiudicano la medaglia d’argento, le multe inflitte per e cinture di sicurezza. In questi primi nove mesi sono state ben 82.840 le multe scritte, per il mancato uso delle cinture di sicurezza. Questo è un altro dato in crescita, se si pensa che sono già il 10,1% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Completano il podio, conquistando la medaglia di bronzo, l mancato o scorretto uso degli auricolari alla guida. Rispetto al settembre 2018, questo tipo di multa ha visto un grandissimo incremento, con una crescita del 16,5% e ben 40.232 multe già assegnate.

Cosa ha permesso l’incremento delle multe

A permettere l’incremento di multe e controlli, è stato il massiccio utilizzo di autovelox, tutor o vergilius, che hanno pemesso di punire gli automobilisti più spericolati. Le sanzioni, grazie all’utilizzo di questi tre strumenti, sono incrementate del 14,7% rispetto ai primi nove mesi del 2018.

Oltre al sopracitato podio, nel 2019 hanno avuto un aumento in maniera esponenziale, i verbali per guida del motorino / moto, senza casco, con un incremento del 30%. Da gennaio, se andiamo a sommare i punti persi sulla patente da tutti gli italiani, sono 2,35 milioni di punti tolti.

Inoltre in questi primi nove mesi sono state ritirate 32.770 patenti, un dato confortante, visto che questo tipo di sanzione è sceso del 1,7%. Inoltre diminuiscono anche le sanzioni per guida in stato di ebrezza (-2,5%) e sotto effetto di stupefacenti (-0,4%).

Fortunatament però, incrementano le multe ma calano incidenti e vittime . Gli scontri sulle strade italiane sono calati del 2,3%, e le vittime sono “solamente” 1.245 (-2,3%), di queste vittime 194 avevano meno di 30 anni.

Secondo l’OMSA, la principale causa di morte dei ragazzi dai 5 e i 29 anni, sarebbero proprio gli incidenti stradali, andando a risultare una percentuale maggiore, rispetto a tumori, alcol o droga.

L.P.

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie di Cronaca, CLICCA QUI !