Sonia Bruganelli racconta: “Nostra figlia Silvia è una forza della natura”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:14

Paolo Bonolis è uno dei migliori conduttori Mediaset. Sempre in compagnia di Luca Laurenti, il conduttore ha avuto due storie importanti nella sua vita. La prima con la psicologa statunitense Diane Zoeller, da cui ha avuto due figli: Stefano Bonolis e Martina. Dal 1997 invece, è legato a Sonia Bruganelli, opinionista televisiva e sua moglie dal 2002, che gli ha dato altri tre figli: Silvia, Davide e Adele. Una famiglia molto allargata quella del conduttore, che, oltre agli impegni televisivi, ha anche cinque figli da crescere ed educare.

Sonia Bruganelli, sua attuale moglie è molto disponibile e supporta Paolo Bonolis in ogni cosa che fa. Oltre ad essere un’ottima moglie è anche una grande mamma, a dimostrarlo il grande apporto che da a sua figlia Silvia, che ha un ritardo. Al settimanale Gente, ha rilasciato una lunga intervista. “Silvia ha avuto un percorso molto più complesso rispetto ai suoi fratelli – ha spiegato Sonia – E’ partita in salita. Appena nata è stata sottoposta a un intervento al cuore. Il post operatorio è stato problematico e l’ha portata ad avere un po’ di ritardi nell’iter della crescita. Abbiamo faticato molto, ma ora stiamo gioendo di tutti i suoi progressi. Grazie a un costante supporto di logopedia e di fisioterapia per la riabilitazione, Silvia diventa ogni giorno più autonoma e aggiunge un tassello importante al suo cammino”.

LEGGI ANCHE: Stefano Bonolis: chi è e che rapporto ha col padre

Sonia Bruganelli ed i figli

Il mio primo timore è stato: ‘Come riuscirò e, soprattutto, riuscirò a comunicare con mia figlia?’. Io lo speravo, non mi arrendevo all’idea che sarebbe potuto non accadere. E ho fatto bene a dare fiducia al tempo e alle cure. Oggi posso dire: sì, ce l’abbiamo fatta. Riesco a comunicare con Silvia. Lei capisce tutto e dice la sua. Ma soprattutto migliorerà ancora. Un grande traguardo per lei, per noi e per coloro che ci hanno seguito e sostenuto in questi anni”.

Sonia, molto devota a Padre Pio, è riuscita a trovare la forza anche grazie alla fede, superando alcuni suoi limiti, come l’eccessivo perfezionismo: “Nasco perfezionista, tutto dovrebbe essere come lo immagino io. La vita, però. mi ha dato una grande lezione: le cose più difficili, quelle più distanti dalla tua idea di perfezione, possono sorprenderti e darti grandi soddisfazioni. E ho anche capito che le persone dalle quali non ti aspetti gesti eclatanti sono quelle che hanno maggiore possibilità di stupirti. Nonostante le sue difficoltà iniziali, Silvia è la più solare, divertente, ironica, la più disponibile verso gli altri ed è innamoratissima di Paolo”.

E anche papà Paolo è innamoratissimo della piccola Silvia, forse la più coccolata della casa. Sonia ha parlato con soddisfazione anche degli altri due figli, il secondogenito Davide, di 10 anni, che gioca nei Pulcini della Roma, ma tifa Inter come il papà, e la più piccolina, Adele, di 7 anni. La Bruganelli è una donna innamoratissima e con una carriera di successo, ma ciò che più le dà soddisfazione sono i bambini, tanto da desiderare di allargare la famiglia: “Aver sviluppato una mia identità professionale mi ha resa più forte. Ma è l’essere diventata madre che mi ha davvero completata: amo i bambini, tanto che a volte mi verrebbe voglia di avere un quarto figlio. Ma Paolo non ci sente…