Chi è Marco Lodadio, il ginnasta considerato erede di Yury Chechi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:29

Alla scoperta di Marco Lodadio, il ginnasta di Frascati reduce da enormi successi internazionali. 

Marco Lodadio è un atleta, un ginnasta. Nato a Frascati il 24 marzo 1992, è noto per aver portato in alto la bandiera italiana. E’ considerato l’erede di Jury Chechi, anche perché come il fenomeno degli anni 90 usa gli anelli nella sua disciplina.

Marco Lodadio
Marco Lodadio

Marco Lodadio, carriera e vita privata

Il primo titolo significativo arriva nel 2010, agli Europei Juniores di Birmingham. Conquista infatti la medaglia di bronzo con due salti quasi perfetti, piazzandosi dietro soltanto il campione armeno Artur Davtyan e lo spagnolo Fabian Gonzalez. Da lì ci sarà una lunga scalata: oro a nei campionati assoluti juoniores a Meda nel 2011 e cinque primi posti ai campionati assoluti dal 2012 al 2019, con nel mezzo tre bronzi tra 2012 e 2014. L’exploit definitivo arriva tuttavia con tre argento preziosissimi: il primo ai Giochi del Mediterraneo del 2018, l’altro agli Europei del 2019 e l’ultimo ai mondiali di Stoccarda 2019 dopo il bronzo a Doha 2018.

Fuori dal contesto professionale, Marco è un profilo basso che preferisce non rientrare ulteriormente sotto i riflettori. Il suo seguito è grande anche per i 200 mila followers sui suoi cnali social, ma in genere preferisce mantenere il riserbo e non andare mai oltre le righe. E’ fidanzato da anni con Eleonora Lizzo, una personal trainer. Tokyo, ora, potrebbe essere il definitivo banco di prova per il talento laziale di appena 27 anni.

Leggi anche: Elena Barolo, storia e carriera dell’ex velina