Morta Roberta Fiorentini, è stata Itala nella serie tv Boris

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:10

E’ morta Roberta Fiorentini, attrice che ha interpretato Itala nella serie tv Boris

È morta l’attrice romana Roberta Fiorentini all’età di 70 anni. A dare l’annuncio sono stati gli ex colleghi della serie tv Boris, dove lei ha interpretato la segretaria Itala, sui vari social.

“Con grande dispiacere vi annuncio che oggi è venuta a mancare Roberta Fiorentini. Le mie più sentite condoglianze alla famiglia”, si legge sul post pubblicato dalla pagina Facebook Boris Italia.

Roberta Fiorentini, la biografia

Roberta Fiorentini è nata a Roma il 22 novembre 1948. E’ stata un’attrice italiana, conosciuta soprattutto per il ruolo di Itala nella serie televisiva Boris. Nata da Lia Alimena e Fiorenzo Fiorentini, studia recitazione fin da piccola. Prima impara il ‘mimo’ con Angelo Corti e poi si forma con Kristin Linklater, Ioshy Oida e Calenda. Ha fondato la Scuola di Teatro Popolare di Fiorenzo Fiorentini. Ha interpretato i ruoli più svariati nel corso della sua carriera cinematografica, lavorando con gente del calibro di Paolo Sorrentino e Carlo Vanzina.

Filmografia

La vita in gioco, regia di Gianfranco Mingozzi (1972).
Antonio Gramsci: i giorni del carcere, regia di Lino Del Fra (1977).
Yes, Giorgio, regia di Franklin J. Schaffner (1982).
Amami, regia di Bruno Colella (1993).
Monella, regia di Tinto Brass (1998).
Fede cieca, cortometraggio, regia di Stefano Coletta (2001).
L’amico di famiglia, regia di Paolo Sorrentino (2006).
SMS – Sotto mentite spoglie, regia di Vincenzo Salemme (2007).
Due vite per caso, regia di Alessandro Aronadio (2010).
Henry, regia di Alessandro Piva (2010).

Boris – Il film, regia di Giacomo Ciarrapico, Mattia Torre e Luca Vendruscolo (2011).
Sweet Dreams, cortometraggio, regia di Gianluca Santoni (2013).
Un matrimonio da favola, regia di Carlo Vanzina (2014).
La prima volta (di mia figlia), regia di Riccardo Rossi (2015).
Io e lei, regia di Maria Sole Tognazzi (2015).
Assolo, regia di Laura Morante (2016).
Beata ignoranza, regia di Massimiliano Bruno (2017).
Niente di serio, regia di Laszlo Barbo (2017).
Save the Date, cortometraggio, regia di Giuliano Giacomelli (2018).
Natale a 5 stelle, regia di Marco Risi (2018).

Leggi anche—> Roma – Difende la ragazza da uno scippo e viene sparato alla testa