Roma – Difende la ragazza da uno scippo e gli sparano alla testa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:56

A Roma, un giovane ragazzo per difendere la propria ragazza da uno scippo, è stato colpito da un proiettile alla testa. Ora è in gravissime condizioni

Roma
Roma – Difende la ragazza da uno scippo e viene sparato alla testa

Tragico episodio nella serata di ieri a roma. Un ragazzo, intento a difendere la propria fidanzata da uno scippo, è stato sparato alla testa da un malvivente. Il dramma è avvenuto intorno alle ore 23:30, presso via Bartoloni, a Colli Albani. Il nome del ragazzo è Luca S., ha 25 anni ed adesso è in ospedale in condizioni gravissime.

L’aggressione ha avuto luogo nei pressi del pub romano “John Cabot”. Il locale si trova tra via Teodoro Mommsen e via Bartoloni, vicino al parco della Caffarella. L’allarme dopo lo sparo, è stato lanciato proprio dal parco. All’arrivo della polizia, gli inquirenti hanno trovato qualche bossolo anche nel pub.

Roma – I soccorsi arrivano tempestivamente, ma il ragazzo è grave

Prima ancora dell’arrivo delle forze dell’ordine, sono giunti sul posto i sanitari del 118. Scesi dall’ambulanza, i soccorsi hanno agito rapidamente, stabilizzando prima il ragazzo, e poi caricando la barella sull’ambulanza. Luca è stato infatti trasportato in codice rosso, all’ospedale San Giovanni.

Appena arrivato al San Giovanni, i medici hanno subito operato sul corpo, facendo un delicatissimo intervento chirurgico alla testa. Ma al momento le condizioni del 25enne sembrano gravissime, ma la speranza per lui non si è ancora spenta.

Un testimone presente in zona, ha raccontato ai microfoni: “Stavano venendo verso il locale, quando due persone che li seguivano da qualche minuto su una Smart bianca all’improvviso sono scese e hanno cercato di strappare la borsa alla ragazza.” – ha poi continuato – “È scoppiata una colluttazione e hanno colpito il ragazzo col calcio della pistola e poi gli hanno sparato. Un altro colpo è finito all’interno del locale senza però ferire nessuno“.

Sul caso continuano ad indagare i Carabinieri di piazza Dante, insieme ai militari del Nucleo Investigativo. I due corpi stanno provando ad identificare la smart bianca dei banditi. Inoltre si sta provando a ricostruire la scena dell’accaduto. Infatti ieri è stata interrogata la ragazza vittima dello scippo, anche lei rimasta ferita ma in modo lieve.

L.P.

Per rimanere sempre aggiornato sulle notizie di Cronaca, CLICCA QUI !