Milano, spray al peperoncino in metro: folla e caos

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:27

Stazione della metropolitana di Milano, l’aria diventa irrespirabile: qualcuno ha spruzzato lo spray al peperoncino

E’ successo alla stazione della metropolitana di Cimiano nella zona est a Milano sulla linea Verde. E’ stato spruzzato dello spray al peperoncino che ha causato problemi respiratori a decine di passeggeri. Sul posto è arrivato subito il 118 che ha accertato la condizione dei malcapitati passeggeri, circa una decina, tra cui dei minorenni. Gli intossicati sono due uomini di 55 e 56 anni, una donna di 33, quattro bambini – un maschio di tre anni e tre femmine di uno, sette e undici anni -, oltre a una 13enne, una 14enne e un 15enne. La polizia, che è prontamente intervenuta sul posto, insieme ai soccorsi, sta analizzando le immagini delle telecamere per individuare i colpevoli e le ragioni del folle gesto.

LEGGI ANCHE: Felice Maniero, la nuova vita dell’ex boss della Mala del Brenta

A Milano spruzzano lo spray al peperoncino. E’ un’arma a doppio taglio

Se da un lato viene utilizzata con troppa superficialità e per inutili bravate – vedesi l’accaduto di Corinaldo – lo spray al peperoncino ha i suoi risvolti positivi. Una prostituta venticinquenne di origine romena,  è stata minacciata con un coltello da cucina. La donna è riuscita a difendersi spruzzandogli in faccia uno spray al peperoncino. La donna coraggiosa è riuscita così a mettersi in fuga dall’uomo.

Il tutto è accaduto a Livorno.  L’uomo, probabilmente di origine albanese, dopo aver consumato una prestazione, invece di pagare ha tirato fuori un coltello da cucina costringendo la donna a consegnargli la borsetta. La giovane donna, non si è persa d’animo: ha estratto dalla borsa uno spray al peperoncino spruzzandolo in faccia al rapinatore. L’uomo, dopo la chiamata alla polizia da parte della prostituta, ha fatto perdere le proprie tracce, ma gli inquirenti hanno avviato le indagini per cercare di risalire alla sua identità.