Tir dell’orrore, le ultime parole di Pham: “Mamma mi dispiace tanto, sto morendo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:08

Le ultime parole di una delle vittime del Tir dell’orrore sono strazianti

Vi abbiamo parlato di quanto accaduto in Gran Bretagna dov’è stato trovato un tir contenente 39 cinesi morti congelati. Ora spunta il messaggio di una delle vittime, Pam Thi Tra My, 26enne: “Sono veramente molto, molto dispiaciuta, mamma e papà, il mio viaggio verso una terra straniera è fallito. Sto morendo. Non riesco a respirare. Vi amo tanto. Mi dispiace, mamma”.

Il fratello ha raccontato la sua storia alla Bbc: “Aveva pagato 30 mila sterline ai trafficanti per farsi portare in Gran Bretagna. Era partita dal Vietnam il 3 ottobre, prima volando in Cina, dove è rimasta un paio di giorni, quindi da lì fino alla Francia. Ci ha chiamati ogni volta che ha raggiunto una nuova destinazione. Ha compiuto il primo tentativo di attraversare la Manica il 19 ottobre, non sappiamo da quale porto, ma è stata scoperta e rimandata indietro. Ci ha detto di non chiamarla, perché i trafficanti non le permettevano di ricevere telefonate”.

Tir dell'orrore
Tir dell’orrore

Tird dell’orrore, le ultime ricostruzioni delle indagini

Con il messaggio di Pam si è, principalmente, capito che non erano tutti cinesi dato che lei proveniva dal Vietnam. Così come altre due persone. Il fratello di quest’ultima ha reso noto di avere ricevuto una telefonata dalla sorella alle 7:20 del mattino proveniente dal Belgio. Dopodiché lei avrebbe spento il telefonino per evitare di essere scoperta. Secondo il fratello della ragazza, dopo la tragedia i trafficanti avrebbero restituito alla famiglia i soldi pagati per il viaggio. I due nuovi arrestati, accusati come l’autista di plurimo omicidio, sono Thomas e Johanna Maher. Il tir dell’orrore è infatti intestato a loro due, anche se pare l’abbiano venduto un anno fa.