Serie A, Napoli furioso: il rigore non dato dalla VAR a Llorente scatena tutti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:12

Serie A, Napoli furioso: nel finale della partita pareggiata con l’Atalanta un mancato rigore (rivisto anche al VAR) scatena le polemiche.

Serie A, Napoli furioso: il match clou con l’Atalanta è finito 2-2 regalando spettacolo ed emozioni. Ma nel finale con la squadra di Carlo Ancelotti ancora avanti, un episodio discusso ha scatenato le polemiche.

Tutto è successo a cinque minuti dal 90′. Cross di Mertens dalla sinistra e palla in mezzo tra Llorente e Kjaer. L’attaccante spagnolo cerca di prendere posizione e anticipare l’atalantino con un gomito largo. Poi però il danese lo abbraccia e lo affossa. L’azione continua e sul capovolgimento di fronte arriva il pareggio di Ilicic scattato sul filo del fuiorigioco ma in posizione assolutamente regolare.

Subito dopo il gol si scatena la furia dei partenipei, in campo e in panchina. Chiedono inutilmente a Giacomelli di andare a rivedere l’azione al VAR, quello che è successo nell’area atalantina meriterebbe attenzione. Lui si consulta, ma alla fine non cambia posizione. Gol regolare e nessun rigore per il Napoli. Il regolamento sembra andare dalla sua parte, perché non si tratta di “chiaro ed evidente errore”, ma solo di una decisione presa dall’arbitro che ha valutato così l’azione.

Serie , Napoli Llorente Kjaer
Serie A, Napoli furioso: il contatto Llorente-Kjaer fa discutere (Getty Images)

Leggi anche: Napoli, Ghoulam: “Non voglio arrivare secondo, Ancelotti è un ibrido”

Napoli, il duro sfogo di Aurelio De Laurentiis dopo il finale convulso

Lo sfogo del Napoli in campo ha portato all’espulsione di Carlo Ancelotti, he potrebbe rimediare anche un paio di giornate di squalifica. Ma anche alla dura presa di posizione di Aurelio De Laurentiis. Il patron del Napoli ai microfoni di Sky Sport si è sfigato: “Il problema è che io non credo che Rizzoli e Nicchi svolgano al meglio il proprio lavoro. Loro diranno che non sta a De Laurentiis dirlo. Ma io risponderò che io come gli altri presidenti di Serie A che provvedono all’esistenza della Serie B o della Serie C, dei loro sostentamenti, hanno il diritto di essere ascoltati”.

Po torna sull’episodio: “A velocità normale quello è rigore tutta la vita. Ma il problema è dare la soddisfazione a chi ha dato l’anima, ai tifosi, fagli vedere attraverso il Var come sono andate le cose. Questa intoccabilità di Rizzoli e Nicchi ci dà estremamente fastidio. Se esiste il Var è inutile creare 8-9 minuti di tempo supplementare perchè ci si spintona e si discute. Cos’è questa cafonata di un arbitro che butta fuori un signore come Ancelotti, fossi in lui me ne andrei da questo paesaccio dove gli arbitri non sanno arbitrare come in Inghilterra.
Io sono una persona al di sopra di ogni sospetto, chiedo chiarezza e rispetto. Cari Nicchi e Rizzoli, dovete metterci la faccia. Fino ad ora lo avete fatto male, siete dei cattivi attori”.

Più diretto Edo De Laurentiis, vice presidente del Napoli, che ha postato un messaggio subito dopo la partita. “Dopo stasera il calcio è morto“.