Terremoto, 3 anni fa la scossa di Norcia: le immagini – VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:32

Terremoto Norcia, 3 anni fa la scossa che ha ‘distrutto’ Norcia

“30 ottobre 2016, un terremoto di magnitudo 6.5 scuote il centro Italia. Il sisma più violento registrato in Italia negli ultimi 30 anni colpisce territori già duramente interessati dalle scosse del 24 agosto e del 26 ottobre ma non provocherà vittime. In quei giorni tutto il sistema di protezione civile è stato impegnato per fronteggiare l’emergenza”. A scriverlo è il Dipartimento Protezione Civile su Facebook, ricordano il violento sisma che 3 anni fa ha scosso Norcia. Ricordiamo che sono crollate la basilica di San Benedetto e la concattedrale di Santa Maria Argentea. La frazione Castelluccio di Norcia è stata ampiamente distrutta. È riemerso il torrente Torbidone che non scorreva da più di dieci anni nella piana di Santa Scolastica. Stamane le persone del posto hanno ricordato l’evento riunendosi intorno alle 7:40 in piazza San Benedetto per un momento di riflessione e preghiera.

Terremoto Norcia del 2016, la situazione attuale

A tre anni esatti da quel tragico evento sismico, la situazione attuale della provincia perugina è in stallo. La ricostruzione sua e dei diversi paesini distrutti stenta a vedere la luce. Come riporta l’Ansa, il Comune di Norcia ha appena rilasciato la 500/a autorizzazione. Il sindaco Alemanno, però, ha aggiunto che “dei 500 cantieri autorizzati, sono stati avviati soltanto la metà”. Il problema sta nella “difficoltà di mandare avanti le pratiche per via di un impianto legislativo troppo imbrigliato”. Il cittadino numero uno manifesta comunque una speranza. “Con le nuove norme che danno la possibilità ai professionisti di incardinare l’intera pratica confidiamo in una spinta importante al processo di ricostruzione”. Parte della fiducia è ora riposta nelle modifiche al Decreto sisma da parte del Governo Pd-M5S.

Terremoto Centro Italia 30 ottobre 2016: il sorvolo delle aree colpite

30 ottobre 2016, un terremoto di magnitudo 6.5 scuote il centro Italia. Il sisma più violento registrato in Italia negli ultimi 30 anni colpisce territori già duramente interessati dalle scosse del 24 agosto e del 26 ottobre ma non provocherà vittime.In quei giorni tutto il sistema di protezione civile è stato impegnato per fronteggiare l’emergenza.📹 Sorvolo su Norcia, Castelluccio, Castelsantangelo sul Nera, Ussita e Visso dopo la scossa del 30 ottobre 2016

Pubblicato da Dipartimento Protezione Civile su Mercoledì 30 ottobre 2019

Leggi anche—> Meteo – Crollo termico e forti piogge, l’autunno entra nel vivo