Giallo a Zandobbio, Bruna Calegari trovata morta nel suo ufficio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:13

Giallo a Zandobbio, un comune in provincia di Bergamo: la 59enne Bruna Calegari è stata trovata morta nel primo pomeriggio di oggi in ufficio.

Giallo a Zandobbio, piccolo paese in provincia di Bergamo. Attorno alle 14 di oggi Bruna Calegari, 59enne impiegata nell’ufficio tecnico del Comune, è stata trovata morta da alcuni colleghi. Era ancora in ufficio e nessuno degli altri si è accorto di nulla fino a quando non l’hanno trovata riversa per terra.

Una scena drammatica, quella che si è presentata davanti ai colleghi di Bruna. La donna era già morta e per il personale del 118 non c’è stato nessun modo di soccorrerla. Però i medici accorsi dopo la chiamata hanno notato alcune ferite al petto e al collo della donna. Inoltre vicino a lei c’era anche una scaletta con alcune gocce di sangue. Ecco perché la Procura di Bergamo ha già disposto l’autopsia.

Giallo a Zandobbio Bruna Calegari tmorta
Giallo a Zandobbio, Bruna Calegari trovata morta: è mistero

Leggi anche: Femminicidio a Copparo, 34enne uccisa dal compagno

Bruna Calegari morta, ancora da chiarire cosa sia successo

Bruna Calegari è morta e questo è l’unico dato certo. Per il resto sono aperte tutte le ipotesi sull’accaduto, da quella del tragico incidente a quella dell’omicidio. Le ferite sul corpo della donna potrebbero essere state provocate da una forbice, ma ci sarà maggiore chiarezza dopo l’autopsia prevista per le prossime ore.

Inoltre come ha riferito l’Ansa nella mattinata di oggi, 31 ottobre, la signora Bruna aveva litigato con un altro dipendente. Non pare però che possa essere stato un episodio così grave da portare ad un areazione spropositata. In ogni caso i carabinieri di Bergamo e i lorl colleghi di Trescore Balneario stanno indagandfo a 360 gradi e hanno cominciato gli interrogatori. I colleghi della donna hanno detto di aver sentito un rumore, come un tonfo, ma nient’altro e non ci sarebbero state invocazioni d’aiuto da parte della donna.