Skuba Libre, chi è il giovane rapper di Latina

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:11

Skuba Libre è un giovane rapper emergente di Latina. Scopriamo meglio chi è

Skuba Libre nasce a Latina il 1 Giugno 1985. A quindici anni forma l’Ira Funesta con Surfa e Exo, gruppo musicale che durerà fino al 2009. Dopo due anni vede la luce “Are Ere Ira”, primo demo del gruppo che riscuote ottimi consensi a livello locale. Nel 2005 Skuba partecipa alla fondazione di IlRap.Com, portale sulla musica black che lo vede impegnato come amministratore e capo-redattore. Il sito, nell’arco di 3 anni, arriva ad oltre 11.000 utenti iscritti e ad una media di 40.000 click al giorno.

Vengono strette partnership con major discografiche, etichette indipendenti, eventi e convention del settore. I membri del portale vengono chiamati a parlarne su MTV, RaiDue e SKY RTL. Lo stesso anno esce “Impeto Funesto” – secondo album dell’Ira Funesta – e nel 2007 è la volta di “I.R.A. – Il Ritorno di Achille”. I lavori vengono diffusi in free download tramite l’etichetta IlRap.Com Label (oltre 20.000 downloads). Nel 2008 Skuba realizza con i rappers DoubleGJ e NaghiStyle l’EP “7 Giorni Dopo”, un progetto di 7 brani realizzati in 7 giorni contenente il featuring dei Metro*Stars nel brano “Dopo la Svolta”. Nel Febbraio del 2009 termina l’esperienza con l’Ira Funesta e con IlRap.Com: Skuba e DoubleGJ realizzano un nuovo portale, LaCasaDelRap.Com. 

Il 2010 vede l’uscita di due progetti collettivi: a Gennaio esce “Isola Vulcano”, realizzato con il Komplotto e NaghiStyle; ad Aprile “Sonanda – Strade Senza Nome”, album cross-over scritto con DoubleGJ e suonato dal chitarrista Fabio Righi. Sempre nel 2010 Skuba abbandona l’attività di capo-redattore presso LaCasaDelRap.Com. Nel Novembre dello stesso anno esce “Filo Intermentale”, primo progetto solista di Skuba prodotto da DoubleGJ. Dalla fine del 2010 inizia la collaborazione con Luciano Melchionna, regista teatrale che convoca Skuba all’interno dello spettacolo “Dignità Autonome di Prostituzione”.

LEGGI ANCHE: Sergio Martino, ecco chi è il regista di film di genere italiano

Skuba Libre in TV

A Giugno 2011 esce il videoclip del brano “La Mia Preistoria”, seguito due mesi dopo da “Nella Tomba”, singolo scritto appositamente per Dignità Autonome. Nel 2013 pubblica l’album , “Fame d’Aria” La ‘maturità artistica’ viene raggiunta attraverso la contaminazione del suo rap con diversi mondi musicali: un esempio sono i tre brani presentati a Italia’s Got Talent (di cui raggiunge la finale nel 2015), dove ha reinterpretato “Il Volo del Calabrone” di Rimski-Korsakov, “Ave Maria” di Schubert e “Gloria” di Vivaldi, stupendo il pubblico e costruendosi così una fanbase capace di varcare i confini della scena prettamente rap. “Ave Maria” e “Gloria” sono poi diventati singoli ufficiali, pubblicati dall’etichetta The Beat Production che ora presenta “L’ULTIMA LUCE”.

L’album è stato interamente prodotto artisticamente da Big Fish, inequivocabilmente Il Produttore di riferimento per la scena hip hop / urban italiana sin dagli anni ’90: fra le sue produzioni pù recenti ricordiamo “Stavo pensando a te” di Fabri Fibra (del quale ha prodotto anche gli album “Tradimento”, “Pensieri scomodi” e “Bugiardo”), “El Party” di Jake La Furia, “Sto bene così” di Rocco Hunt, l’album “Terza stagione” di Emis Killa (prodotto da Big Fish sin da “L’erba cattiva” del 2012).