Omicidio Luca Sacchi: Parla la signora Del Grosso, madre di uno dei killer

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:35

E’ intervenuta ai microfoni nelle ultime ore, la madre di uno dei due killer di Luca Sacchi. La signora Del Grosso afferma: “Giusto che mio figlio paghi”

Luca Sacchi
Una foto di Luca Sacchi con la propria fidanzata (via Social)

Paolo Pirino e Valerio Del Grosso, sono ormai pronti a parlare agli inquirenti. Ma intanto nelle ultime ore, proprio la madre di quest ultimo si è espressa ai microfoni. La signora Del Grosso è infatti apparsa addolorata per l’azione del proprio figlio, condannando lei stessa in primi l’accaduto.

La signora del Grosso ha infatti affermato: “Sono distrutta dal dolore sapendo che una mamma e un papà un’intera famiglia, sta piangendo la morte di un figlio. Ancora non posso credere che Valerio abbia potuto fare un gesto simile. E’ giusto che adesso paghi e si assuma le sue responsabilità e so che lo farà“.

Le dichiarazioni di Giovanna Proietti, madre di Valerio Del Grosso, sono apparse sincere, dette quasi con un filo di voce spezzata, durante un’intervista ad una radio nazionale. E’ stata proprio la signora Proietti a presentarsi in commissariato, dopo la confessione del figlio. La signora ha infatti aggiunto: “Non ho pensato mai nemmeno un minuto che si potesse fare una cosa diversa da quella che ho fatto. La nostra è una famiglia perbene, di lavoratori e per questo non potevamo aggiungere al dolore di questa tragedia la vergogna di sentirci in qualche modo complici“.

Giovanna Proietti poi conclude confessando: “Quel giorno ho anche pensato che forse era l’unica maniera per dare a Valerio una speranza di riscatto. Anche lui aveva deciso di consegnarsi alla giustizia, lo so per certo. So che non voleva uccidere, ma di questo non voglio dire, ci penseranno gli avvocati“.

I killer di Luca Sacchi vogliono parlare al pm

Nelle ultime ore, i due assassini del giovane Luca, Valerio Del Grosso e Paolo Pirino, si sono dichiarati pronti a parlare con i Pm, per spiegare quali siano le dinamiche che hanno portato alla morte di Luca Sacchi.

In questi giorni i ragazzi sono stati in carcere per l’omicidio e stanno ragionando con i propri legali per fissare una linea difensiva da esporre in un interrogatorio davanti alla pm Nadia Plastina.

Al momento non si esclude la possibilita che i due possano presentare una memoria scritta della serata. Inoltre c’è anche la possibilità che Pirino e Del Grosso, raccontino i precedenti contatti tra i due gruppi, il primo proveniente da  Casal Monastero, quartiere attiguo a San Basilio. Mentre quello di Luca si era ritrovato a Via Bartoloni, fuori al pub John Cabot.

L.P.

Per rimanere sempre aggiornato su tutti gli avvenimenti di Cronaca, CLICCA QUI !