Attentato in Iraq, 5 militari italiani feriti: le condizioni e le reazioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:16

Attentato in Iraq, 5 militari italiani feriti: tutti trasportati in ospedale, uno è in condizioni serie. Le reazioni della politica nazionale.

Attentato in Iraq, 5 militari italiani feriti in maniera grave. In particolare, come ha confermato Nicola Lanza de Cristoforis (comandante interforze) a Rai News 24, ad uno sarebbe stata amputata una gamba. Le loro famiglie sono già state avvisate. Ma per il momento i nomi dei nostri soldati coinvolti non sono stati ancora comunicati.

L’attentato nel territorio di Kirkuk, dove l’Italia è impegnata insieme a molti altri Paesi nella missione Prima Parthica. Un’operazione contro lo Stato Islamico cominciata cinque anni fa. L’Italia contribuisce con un massimo di 1100 militari e poco più di trecento tra mezzi terrestri e aerei. In particolare gli italiani feriti oggi stavano svolgendo attività di addestramento alle forze di sicurezza irachene, impegnate nella lotta all’Isis.

Due dei feriti appartengono al 9° Reggimento d’assalto paracadutisti Col Moschin dell’Esercito. Tre invece sono in forze al Gruppo operativo incursori Comsubin della Marina militare. Suibito dopo l’esplosione sono stati soccorsi ed evacuati con elicotteri Usa. Li hanno trasportati nell’ospedale americano di Baghdad. E intanto la Procura di Roma ha già aperto un fascicolo per attentato con finalità di terrorismo e lesioni gravissime.

Attentato Iraq militari italiani feriti
Attentato in Iraq, 5 militari italiani feriti: le condizioni (Getty Images)

Leggi anche: ULTIM’ORA – Iraq: attentato contro militari italiani, 5 feriti

Attentato in Iraq contro militari italiani, le parole della politica

L’attentato in Iraq nel quale sono rimasti gravemente feriti cinque militare italiani, cade a poche ore dall’anniversario della tragica esplisione di Nassiriya del 2003. Allora morirono  diciannove italiani. Oggi il bilancio è diverso, ma altrettanto drammatico e per questo la politica italiana è intervenuta subito. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha fatto pervenire al ministro della Difesa e al capo di stato maggiore della Difesa, “un messaggio di solidarietà per i militari rimasti feriti”.

In una nota di Palazzo Chigi invece si fa sapere che il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, è stato informato tempestivamente dal ministro della Difesa. Ed è anche stato aggiornato sulle loro condizioni di salute. Conte “esprime vicinanza ai militari feriti, che stanno ricevendo in queste ore le cure mediche, e alle loro famiglie”.  Il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, “in queste ore di preoccupazione, esprime la più profonda vicinanza alle famiglie e ai colleghi dei militari coinvolti”.

Infine il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ha commentato la notizia su Facebook : “Sto seguendo con dolore e apprensione quel che è accaduto in Iraq ai nostri militari, coinvolti in un attentato. In questi casi il primo pensiero va ai soldati colpiti e alle loro famiglie. Seguiamo con attenzione ogni sviluppo”.