Chi è Fiamma Satta, la giornalista e scrittrice affetta da sclerosi multipla

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:19

Andiamo alla scoperta della giornalista, scrittrice e blogger, Fiamma Satta. Attraversiamo la sua carriera e la malattia che la colpì nel 1993

Fiamma Satta
Chi è Fiamma Satta, giornalista e scrittrice (via WebSource)

La giornalista italiana Fiamma Satta, è nata a Roma il 26 ottobre del 1958. Tutt’ora nella Capitale vive e lavora ed ha due figli. Prima di inziare la sua carriera, si è laureata in Storia Moderna alla Sapienza di Roma e successivamente pubblicò la sua tesi intitolata “Predicatori agli ebrei a Roma nel XVII secolo“. Per diversi anni ha svolto ricerca storica per il Dizionario Biografico degli Italiani dell’Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani. Nel 1993, però, la colpi uina grave malattia, la sclerosi multipla.

Fiamma Satta, la carriera della giornalista

Per anni, Fiamma è stata una voce storica di Radio 2, conducendo ed interpretando numerosi programmi di successo, come “La strana casa della formica morta” del 1985. Due anni più tardi, in compagnia di Fabio Visca, cura il programma radiofonico “Fabio & Fiamma“. Proprio con questo suo programma, la scrittrice sperimentò tantissimo, arrivando al successone della posta del cuore in diretta.

Dal 1995, dà vita ad una sitcom quotidiana sempre con Fabio Visca, intitolata “Fabio e Fiamma e la trave nell’occhio“. La sitcom durerà ben 1800 puntate e riscuoterò tantissimo successo. In radio, invece, dal 2005 al 1° gennaio del 2010, si addentrerà in discorsi quotidiani sul tema dell’amore. Nel 2009  è stata autrice/conduttrice di L’una storta su Radio2.

Per undici anni, dal 2005 al 2016 ha collaborato con la rivista Vanity Fair, curando uno spazio tutto suo chiamato “Ritorno di Fiamma“. Sempre nel 2006, invece, ha iniziato a collaborare con La Gazzetta dello Sport, del direttore Carlo Verdelli. Proprio su “La Rosa”, diventa protagonista di una rubrica chiamata “Diversamente aff-abile, diario di un’invalida leggermente arrabbiata“. Qui vengono trattati temi spigolosi come l’inciviltà. Proprio per questo impegno, nel 2014 l’allora Presidente della Repubblica Italiana, Giorgio Napolitano, gli conferisce l’onorificenza di “Commendatore al Merito della Repubblica Italiana.

Durante la sua carriera è riuscita anche ad essere co-sceneggiatrice dei film di Carlo Verdone, come Ma che colpa abbiamo noi (2003). Nel 2017 è uscito il suo ultimo libro, “Io e lei – Confessioni della Sclerosi Multipla” edito Mondadori, dove racconta il rapporta che ha con la propria malattia. Il romanzo è particolare, visto che per la prima volta nella storia della letteratura, la voce narrante della storia d’amore è la malattia. Dopo il libro, Fiamma si è fermata un attimo, ed appare di tanto in tanto in televisione come opinionista in alcune trasmissioni.

L.P.

Per rimanere sempre aggiornati sul mondo dello Spettacolo, CLICCA QUI !