Serena Grandi sotto shock: “Mi hanno rubato anche le urne cinerarie”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:52

Serena Grandi è stata ospite in TV, al rientro, la spiacevole sorpresa

Serena Grandi è un’attrice italiana ed è stata da poco ospite di La vita in diretta. Proprio dopo essere rientrata in casa sua a Rimini, da Roma, venerdì sera ha avuto una spiacevole sorpresa. “E’ stato uno shock, mi sono sentita come violentata”, ha commentato l’attrice in merito al furto che ha subito in casa. “Forse i ladri, vedendomi in tivù, hanno pensato di avere tutto il tempo a disposizione per il colpo”. Dopo aver sporto denuncia, sono in corso le indagini: “Hanno forzato una finestra blindata, con un bastone, e poi hanno agito praticamente indisturbati. Non se ne è accorto nessuno. Nel mio condominio in questi mesi erano già stati ‘visitati’ dai ladri tutti gli altri appartamenti. Mancava solo il mio, hanno completato l’opera. Ed è una bruttissima sensazione ritornare a casa e trovarla in questo modo. Hanno rovistato ovunque”.

Un danno non indifferente, affettivo più che economico: “I gioielli non avevano un grande valore economico, però avevano un grande valore affettivo: erano un ricordo dei miei genitori. Quello che mi sconvolge è che abbiano preso anche le urne cinerarie. Cosa se ne fanno? Pensavano contenessero dei preziosi? Mi sono fatta l’idea che i ladri non siano italiani: magari è stata una banda di nomadi, di zingarelli. D’altra parte, a Rimini se ne vede in giro di brutta gente”.

LEGGI ANCHE: Daniela Martani: le battaglie della vegana del Grande Fratello

Città poco sicura? Le parole di Serena Grandi

Serena Grandi ha subito un grave furto, commenta: “Io dopo una certa ora non esco di casa da sola. Trovo che il sindaco Andrea Gnassi abbia fatto tanto per migliorare la città, però deve pensare un po’ meno alle feste e agli eventi e un po’ più alla sicurezza. Per questo dico a Salvini, che ho anche votato: Matteo, servono le ruspe. Salvini mi è simpatico, mi piace come politico e vorrei incontrarlo al più presto. Forse lo farò già oggi a Santarcangelo. Mi sento pronta a scendere in campo”.

Politica? “Vorrei impegnarmi per le prossime elezioni regionali in Emilia Romagna, dare una mano, ma non penso di candidarmi, non ora almeno. Magari in futuro sì, ma per il momento vorrei aiutare il partito e occuparmi dei temi a me più cari, come la famiglia, il sociale, la violenza sulle donne”.