Matteo Salvini sbarca su TikTok, il vero obiettivo è l’elettorato giovane

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:08

Matteo Salvini sbarca su TikTok e a modo suo è una rivoluzione: si tratta del primo politico italiano a sfruttare la nuova app che fa impazzire i giovani.

Matteo Salvini sbarca su TikTok. Da oggi infatti è arrivo un canale ufficiale dell’ex ministro dell’Interno sul popolarissimo social network cinese. Come nome ha scelto un molto formale  @matteosalviniufficiale. Inoltre nel profilo, oltre a specificare di essere il “Leader della Lega” ha inserito l’hashtag #Primagliitaliani.

Per cominciare ha postato (o fatto postare) due video, che sono il succo del nuovo social. Uno è sul tema dell’immigrazione: Salvini spiega che “in Italia si arriva solo se si ha diritto, altrimenti si torna da dove si è venuti”. Nell’altro invece stringe la mano a dei carabinieri ed esalta le forze dell’ordine in Italia.

In ogni caso la scelta di Salvini e del suo staff è chiara: si tratta infatti del primo politico italiano che attiva un profilo su TikTok. Un segnale ulteriore della sua rincorsa anche al voto giovane, visto che gli utenti principali di questa piattaforma hanno una bassa fascia di età.

Matteo Salvini TikTok profilo
Matteo Salvini sbarca su TikTok, attivo il suo profilo (Getty Images)

Leggi anche:

Matteo Salvini su TikTok, quali sono la caratteristiche dell’app cinese?

Perché Matteo Salvini ha scelto di aprire un profilo su TikTok? Si tratta di un’app diventata molto popolare tra gli adolescenti in Europa, quindi anche da noi. Vanta circa un miliardo di utenti, un numero che gli altri social network non avevano raggounto così in fretta. Un progetto della Beijing ByteDance Technology Co Ltd, o solo Bytedance. Nei primi sei mesi di quest’anno il giro d’affari si aggira sugli 8 miliardi di dollari. E recentemente è stata anche valutata oltre 75 miliardi di dollari.

Ma come funziona? Su TikTok si condividono soprattutto video brevi e divertenti, al massimo da 15-30 secondi al massimo. Alcune sono sfide con gli amici, altri contenuti video virali accopagnati da hashtag popolari. E con l’applicazione si scarica una ricca libreria musicale da usare come sottofondo, oltre a kit per l’editing.

Tutti registi, quindi, ancora meglio di Youtube che richiede un altro tipo di preparazione. In genere i video di TikTok sono molto leggeri, divertenti e non paludati. Ma lo staff di Matteo Salvini sa pure questo e provvederà, ora che è dentro.