Melanie Coleman, la giovane ginnasta morta in seguito ad una caduta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:40

Melanie Coleman è morta rincorrendo la sua passione. Un infortunio le è costata la vita

Una ginnasta della Southern Connecticut State University che amava allenare i bambini è morta dopo una caduta durante le prove. Melanie Coleman è caduta durante gli esercizi di routine venerdì, ha detto il portavoce dell’università Ken Sweeten. La notizia del suo decesso è arrivata domenica. “In questo momento, i nostri pensieri e le nostre preghiere sono con la famiglia di Melanie”, ha detto lunedì il direttore atletico dell’università Jay Moran. “Questo è stato devastante per i suoi allenatori e compagni di squadra”. L’allenatore personale di lunga data di Coleman, Thomas Alberti, ha detto: “Non è qualcosa che chiunque può elaborare e capire”.

La sua famiglia l’ha definita la “luce e l’amore” di una famiglia numerosa. “Siamo fiduciosi che il suo spirito, le sue risate e il suo umorismo sopravviveranno attraverso coloro che l’amavano di più, nonché attraverso il dono della vita a coloro che ne avevano più bisogno attraverso la donazione di organi”.

LEGGI ANCHE: Cerignola, un 65enne uccide la vicina di casa e ferisce la moglie: poi si…

Melanie Coleman, la leader a cui tutti guardavano

Coleman, 20 anni, stava conseguendo una laurea in professione d’infermiera. Ha anche insegnato part-time nella palestra di Alberti, New Era Gymnastics. “Sono stato il suo allenatore a tempo pieno per 10 anni”, ha detto Alberti. “È sempre stata una leader nella mia palestra. Era la leader a cui tutti guardavano“. Alberti ha affermato che Coleman ha insegnato agli studenti che vanno dai 2 ai 15 anni.

Coleman proveniva da una famiglia di ginnaste. Sua madre ha gareggiato, così come le sue due sorelle maggiori. “Per lei, non si trattava di cercare di ottenere un punteggio migliore. Ciò che l’ha resa una grande ginnasta è anche ciò che l’ha resa un’ottima persona”, ha detto Alberti. “Aveva il desiderio di aiutare tutti intorno a lei”.