Chi è Velia De Angelis, la famosa chef che convive con la sclerosi multipla

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:24

Chi è Velia De Angelis, la famosa chefconosciuta dal pubblico televisivo e che ha apero un locale nella sua Orvieto. Tutto questo nonostante la malattia.

Chi è Velia De Angelis, la famosa chef che negli ultimi anni è apparsa più volte in tv partecipando a molte trasmissioni di successo. Da una parte c’è la sua passione per la cucina che l’ha portata ad aprire diversi locali. Dall’altra la carriera in tv tra Rai, la 7 e Alice Tv, In mezzo però la malattia con la quale convive da molti anni.

Da giovane Velia voleva fare la maestra elementare, ma come ha raccontato lei stessa non trovava lavoro. Così si è trasferita in Inghilterra per perfezionare il suo inglese ed è rimasta lì tre anni. Ma la sua vera passione era la cucina e così, dopo aver iniziato come lavapiatti in alcune cucine si è fatta valere ai fornelli.

La De Angelis è riuscita ad entrare nel grupo della Virgin Hotels. E quando la società ha aperto un albergo sulla Costiera Amalfitana, a Positano, è stata l’occasione per tornare in Italia. Nel 2001 ha aperto la sua prima scuola di cucina proprio a Positano. Nel 2005 sbarca negli Usa con il programma Velia’s Cooking Style. Poi però è tornata ad Orvieto aprendo la sua scuola di cucina che esiste tuttora.

Chi è Velia De Angelis, la famosa chef sclerosi multipla
Chi è Velia De Angelis, la famosa chef che convive con la sclerosi multipla (foto da Facebook)

Leggi anche: Chi è Fiamma Satta, la giornalista e scrittrice affetta da sclerosi multipla

Velia De Angelis, una chef di successo nonostamnte la malattia

I continui successi professionali hanno portato Velia De Angelis ad essere chiamata anche in tv. Per diverse stagioni è stata nel gruppo di cuochi a ‘Chef per un giorno‘ su La7. Poi ha lavorato anche ad Alice Tv, è stata su RaiUno con ‘Buono a sapersi‘ ed è passata su RaiDue con un programma dedicato al sociale, ‘O anche no’. Inoltre dall’anno scorso ha aperto un nuovo locale, Velia Drink Food & Music, ad Orvieto.

Tutto questo sarebbe molto impegnativo per una persona normale. Ancora di più per lei che dal 2010 convive con la sclerosi multipla. Così ha raccontato come è cambuiata la sua vita in una lunga intervista al ‘Corriere dello Sport’ qualche tempo fa: “La dottoressa mi prese le mani e mi disse: ‘Velia hai capito quello che hai?’. E io le risposi ‘Ma se non si muore che problema c’è?’. So che cos’è la sclerosi multipla, ci convivo da anni, ci sono le cure, ci sono le difficoltà. Io cammino con il tutore, faccio fisioterapia e il mio ragazzo mi segue sempre, mi sta davvero vicino”.

Ha confessato che la fatica si fa sentire, ma sa bene che è colpa della malattia e non del suo lavoro. Per questo non si abbatte e ogni giorno è come una sfida: “Vorrei correre ma non posso, e allora trovo un’altra maniera. Corro nella mia testa, corro nel prendere decisioni, corro nell’ideare nuove ricette. C’è sempre la fatica ma ci passo sopra e quando non posso mi fermo, mi riposo”.