Vittorio Feltri, chi è il vulcanico giornalista e direttore di ‘Libero’

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:27

Vittorio Feltri, chi è il vulcanico giornalista famoso anche per le sue prese di posizione nette e per le sue liti in televisione.

Vittorio Feltri, chi è il vulcanico giornalista spesso anche protagonista in tv. Una lunga carriera e una verve polemica che non l’ha mai abbadonato. Amato e odiato, ma sempre al centrpo dell’attenzione da almeno una cinquantina di anni.

Feltri è nato a Bergamo il 25 giugno 1943. Dopo essersi laureato in Scienze Politiche, dal 1971 è anche iscritto all’Ordine dei Giornalisti. In realtà però la sua carriera è cominciata nel 1962 con L’Eco di Bergamo. Un’attività inizialmente interrotta dopo l’assunzione alla provincia della sua città natale, ma ripresa anche molto in fretta.

Da Bergamo si è spostato a Miìlano, collaborando con La Notte e poi con il Corriere d’Informazione, cioé l’edizione diurna del Corriere della Sera. A tutti gli effetti entra poi nella redazione del Corriere della Sera, per poi diventarne inviato speciale. Nel 1989 Vittori Feltri accetta l’incarico di direttore del settimanale L’Europeo e nel 1992 sostituisce Ricardo Franco Levi alla direzione de l’Indipendente. Conosce così personalmente Silvio Berlusconi, che gli propone di entrare a Canale 5, ma Feltri rifiuta.

Vittorio Feltri direttore Libero
Vittorio Feltri, chi è il direttore di Libero spesso polemico in tv (Getty Images)

Leggi anche: Vittorio Feltri: “Basta corteggiare le donne, ci hanno stufato”

Vittorio Feltri, dalle direzioni de Il Gionale e Libero alle polemiche in tv

Il destino vuole però che la coppia Berlsuconi-Feltri nasca realmente due anno dopo. Nel gennaio 1994, chiamato dall’editore Paolo Berlsuconi, assume la direzione de Il Giornale dopo l’addio di Indro Montanelli. Un’avventira che non dura tantissimo e che alterna con quella di collaboratore di prestigio per Panorama e per Il Foglio di Giuliano Ferrara. Nel 1998 è anche direttore de Il Borghese e l’anno successivo del Quotidiano Nazionale.

L’ultima avventuira si chiama Libero, fondato nel febbraio del 2000. Direttore ed editore  fino alle dimissioni del 30 luglio 2009. Lì però è tornato tre anni fa, sempreb come diretrore, ma collabora anche con una rubrica fissa su Tuttosport.

Feltri però è anche famoso per le sue polemiche e liti in tv. L’ultima è recentissima. Domenica sera, ospuite a Non è l’Arena da Massimo Giletti, ha discusso con la deputata Michela Biancofiore (Forza Italia). Tema del contendere, l’Alto Adige. Il direttore ha accusato la Biancofiore di non conoscere nemmeno la storia e ad un certo punto ha sbottato: “Ma vai a fare in culo, io me ne vado Non posso parlare con una così”. Poi ha chiuso così: “Va bene, allora chiudiamola qua. Tu vai avanti a dire le tue ca**ate, io non ho neanche voglia di risponderti perché non capisci un ca**o”.