Ostia, 15enne cade dal quinto piano: morta nonostante i soccorsi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:11

Ostia, 15enne cade dal quinto piano: un volo fatale per la ragazzina che è precipitata nel cortile del suo palazzo. Ipotesi suicidio.

Ostia, 15enne cade dal quinto piano: il drammatico episodio nel pomeriggio di oggi in un condominio di via dei Panfili. Praticamente inutili i soccorsi, che pure erano arrivati in fretta perché alcuni inquilini del palazzo hanno notato subito il corpo della ragazzina. Quando sono arrivate l’ambulanza e il peresonale sanitari era già troppo tardi.

L’ipotesi più probabile al momento è quella di un gesto volontario da parte della ragazza, che si sarebbe suicidata. Da pochi mesi era rimasta orfana della mamma, prematuramente scomparsa. E pare che la situazione in famiglia non fosse facile. Ma sono tutti particolari sui quali farà chiarezza l’indagine portata avanti dai poliziotti del commissariato di Ostia.

Resta la disperazione dei familiari e lo shock dei coinquilini. Nessuno, almeno ufficialmenrte, aveva intuito che la ragazza fosse così in crisi da tentare un gesto estremo, poi portato a termine. La declicata situazione che viveva in casa era nota, ma la 15enne non aveva manifestato apertamente le sue intenzioni.

Ostia 15enne quinto piano suicidio
Ostia, 15enne cade dal quinto piano: ipotesi suicidio (immagine d’archivio)

Leggi anche: Mondragone, 30enne inglese precipita dal balcone e muore: possibile suicidio

Quindicenne presunta suicida a Ostia, solo l’ultimo caso di una lunga serie

La tragedia i oggi a Ostia allunga in maniera drammatica la lista dei giovani che hanno persona la vita a Roma e dintorni quest’anno. L’ultimo fatto solo qualche settimana fa: un 17enne era precipitato e morto all’interno di un palazzo del quartiere Aurelio. Il ragazzo era uscito un attimo di casa con il cellulare e un pacchetto di sigarette in mano ( ritrovati sul davanzale della finestra). Dai primi accertamenti, era precipitato da una finestra posta sulla tromba delle scale tra il quarto e quinto piano del palazzo.

Il 29 settembre scorsi una ragazzina di 13 anni era morta precipitando dal nono piano di un palazzo in viale di Valle Aurelia. La giovane aveva lasciato un biglietto di addio e al momento del fatto era da sola in casa. Il personale sanitario era subito accorso, ma l’impatto è stato tremendo e per lei non c’era stato nulla da fare.

Prima ancora, a febbraio una diciassettenne si era suicidata lanciandosi dal sesto piano di un palazzo in via Pomezia, nel quartiere Appio Latino. In quel caso si trovava insieme ad un’amica, ma la compagna non avrebbe visto nulla. Si sarebbe accorta di quanto successo solo dopo aver sentito le sirene delle ambulanze.