Chi è Pierluigi Battista, noto scrittore e giornalista italiano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:28

Andiamo oggi alla scoperta del giornalista e scrittore italiano Pierluigi Batttista, attraverso la sua vita, gli studi e le sue opere più importanti

Pierluigi Battista
Pierluigi Battista, noto scrittore e giornalista italiano (via WebSource)

Pierluigi battista è un noto scrittore, giornalista e conduttore televisivo italiano, nato a Roma il 3 luglio del 1955.

Il conduttore è figlio di Vittorio, che in passato fu volontario nella Repubblica Sociale Italiana e poi dirigente del Movimento Sociale Italiano, ex partito di estrema destra.

Il giovane Pierluigi si laurea nel 1978 all’Università La Sapienza di Roma. Si addentra nel mondo del giornalissimo collaborando con i mensili “Mondooperaio” e “Pagina“. Successivamente collabora con L’Espresso ed i suoi articoli convincono il direttore ad assumerlo come redattore. Così lavorerà nella redazione Laterza di Roma, sotto l’occhio dell’allora direttore Enrico Mistretta. I due inoltre stabilizzeranno una collaborazione piuttosto proficua.

Nel 1988, inizia a lavorare per il settimanale Epoca e per il mensile Storia Illustrata entrambi diretti da Alberto Statera. Due anni più tardi si trasferisce al quotidiano La Stampa come responsabile della redazione romana ed editorialista.

La sua carriera realizza un ulteriore passo in avanti, dopo la collaborazione con Giuliano Ferrara, diventando vice direttore di Panorama. Anche se la collaborazione durerà solamente un anno, infatti, Ferrara lascerà panorama e Pierluigi torna come editorialista per La Stampa.

Il 2004 è l’anno dell’esordio in televisione come conduttore, infatti su Rai 1 condurà la trasmissione “Batti e Ribatti“.

Dal 2005 al 2009, diventa direttore del Corriere della Sera, con delega per le pagine culturali. Nell’aprile 2009 è tornato a Roma come inviato editorialista del quotidiano di via Solferino. Inoltre ha condotto per tre edizioni “Altra Storia“, programma di La7.

Pierluigi Battista, la sue opere

Pierluigi Battista durante la sua carriera è stato anche un prolifico scirttore. Chiudiamo quindi stilando la lista dei libri scritti dal giornalista:

  • Parole in libertà. Duelli, gaffes e spropositi dell’Italia che ci tocca leggere, Roma, Editori Riuniti, 1994.
  • Contraddittorio ’95. Idee e polemiche culturali da un anno all’altro, Venezia, Marsilio, 1996.
  • Cultura e ideologie, in Giovanni Sabbatucci, con Vittorio Vidotto (a cura di), Storia d’Italia, VI, L’Italia contemporanea. Dal 1963 a oggi, Roma-Bari, Laterza, 1999.
  • La fine dell’innocenza. Utopia, totalitarismo e comunismo, Venezia, Marsilio, 2000.
  • Il partito degli intellettuali. Cultura e ideologie nell’Italia contemporanea, Roma, Laterza, 2001.
  • Parolaio italiano, Milano, Rizzoli, 2003.
  • Il Gulag in Italia: la battaglia della verità contro il negazionismo, in aa. vv., Storie di uomini giusti nel Gulag, Milano, B. Mondadori, 2004.
  • Cancellare le tracce. Il caso Grass e il silenzio degli intellettuali italiani dopo il fascismo, Milano, Rizzoli, 2007.
  • I conformisti. L’estinzione degli intellettuali d’Italia, Milano, Rizzoli, 2010.
  • Lettera a un amico antisionista, Milano, Rizzoli, 2011.
  • La fine del giorno, Milano, Rizzoli, 2013.
  • Mio padre era fascista, Milano, Mondadori, 2016,
  • “A proposito di Marta”, Milano, Mondadori, 2017.

L.P.

Per rimanere sempre aggiornato sulle notizie di Cultura, CLICCA QUI !