Victor Moses – Inter: carriera e curiosità sul calciatore nigeriano

Carriera e curiosità sul calciatore nigeriano Victor Moses: chi è l’ala che dal Chelsea è arrivata in Italia per giocare all’Inter.

(Clive Mason/Getty Images)

Calciatore professionista nigeriano che gioca come ala, Victor Moses – classe 1990 – è arrivato a Milano nella serata di ieri. Sottoposto a visite mediche, in giornata si accaserà con l’Inter dopo aver firmato.

Leggi anche –> Calcio in lutto, Alberto Rivolta morto a 51 anni. Vinse lo scudetto con l’Inter del Trap

Tesserato col club di Süper Lig Fenerbahçe, in Turchia, in prestito dal Chelsea della Premier League, il calciatore ha quasi sempre giocato in Inghilterra, salvo un’esperienza di 2 stagioni nel campionato turco. Il suo primo club è stato il Crystal Palace, ma è al Chelsea che deve la sua fortuna.

Leggi anche –> Addio a Pietro Anastasi: il figlio di operai dalla carriera immensa

Chi è Victor Moses: cosa sapere sull’ala nigeriana

L’ala nigeriana ha già avuto a che fare con Antonio Conte, che lo ha allenato proprio al Chelsea: siamo nella stagione 2016-2017 e Victor Moses con 40 presenze e 4 gol diventa un perno fondamentale della squadra che vince la Premier League. Nato in Nigeria, ha giocato con le giovanili della Nazionale inglese, prima di optare però per la maglia nazionale del suo Paese di origine. Con la Nigeria ha giocato 37 partite, segnando 12 gol. Nel 2013, con la nazionale ha vinto la Coppa delle Nazioni Africane, nota più semplicemente come Coppa d’Africa.

La sua infanzia venne segnata da un episodio tragico: quando aveva 11 anni, i suoi genitori furono uccisi in rivolte religiose a Kaduna quando i rivoltosi invasero la loro casa. Suo padre era infatti un pastore cristiano, inviso alla popolazione musulmana. Il ragazzino si salvò perché stava giocando a calcio per strada. Una settimana dopo, la fuga dalla Nigeria. Dopo essere stato nascosto da amici, i suoi parenti gli pagarono il viaggio per recarsi nel Regno Unito e chiedere asilo. Fu collocato in una famiglia affidataria nel sud di Londra. Il calcio divenne la sua ragione di vita: in un ruolo ben più offensivo di quello attuale, giovanissimo si fa notare al Whitgift e al Crystal Palace, segnando circa 100 gol in poco tempo.

Gli esordi di Victor Moses tra i professionisti

In particolare ha aiutato la formazione del Whitgift a vincere molte Coppe, inclusa una Coppa Nazionale in cui il calciatore nigeriano ha segnato tutti e cinque i gol nella finale contro la Healing School di Grimsby. A 16 anni, l’esordio con il Crystal Palace, in Championship contro il Cardiff. Tre le stagioni nel club, poi il passaggio al Wigan con cui arriva l’esordio in Premier League. Ha fatto il suo debutto il 6 febbraio 2010, entrando in campo a partita in corso contro il Sunderland. Con la squadra di Manchester, gioca 80 partite in 4 stagioni, realizzando 9 gol. Nella stagione 2012-2013, lo acquista il Chelsea: il primo anno è dorato, con 10 gol in 43 presenze, dei quali 5 nelle coppe europee, che contribuiscono alla vittoria dell’Europa League da parte della squadra londinese. Il calciatore gioca 6 partite e segna 4 gol in Europa League, ma non gioca la finale. In estate, si rifà e nella finale di Coppa d’Africa sarà infatti titolare.