Magazziniere di Amazon morto di Coronavirus: è polemica

Morto di Coronavirus un magazziniere di Amazon nell’Illinois: polemica sui dati, incertezza su reale numero di vittime e contagi.

(foto pubblico dominio)

Un impiegato del magazzino Amazon nel nord-est dell’Illinois è deceduto per Coronavirus, ha confermato la nota compagnia di delivery. Il dipendente, che lavorava presso il magazzino di Amazon a Waukegan, Illinois, noto come MDW8, è morto il 18 aprile. Il lavoratore, che aveva 50 anni, lascia una moglie, cinque figli e due figliastri. Il dipendente ha svolto il turno di notte come selezionatore, il che comporta la selezione di articoli dagli scaffali della struttura e la preparazione per la spedizione, tra gli altri compiti.

Leggi anche –> Morto cantante folk: aveva raccolto 500mila euro contro il Coronavirus

Coronavirus nei magazzini Amazon: incertezza su decessi e contagi

“Siamo rattristati dalla perdita di un associato nel nostro sito di Waukegan, Illinois”, ha detto la portavoce di Amazon Lisa Levandowski alla CNBC in una nota. Quindi ha aggiunto: “La sua famiglia e i suoi cari sono nei nostri pensieri e stiamo supportando i suoi colleghi”. La morte del lavoratore arriva quando i dipendenti del magazzino Amazon hanno sollevato preoccupazioni sul fatto che la società non stia facendo abbastanza per proteggerli dal Coronavirus mentre sono al lavoro. I dipendenti hanno anche criticato il modo in cui Amazon gestisce i casi positivi presso le sue strutture. C’è infatti chi sostiene che dovrebbe chiudere quei magazzini e fare di più per assicurarsi che i dipendenti siano informati.

Non è chiaro come o quando il dipendente abbia contratto il Coronavirus. Il lavoratore è stato per l’ultima volta nella struttura il 19 marzo, a quel punto non aveva riportato alcun sintomo, Amazon ha detto. La società è stata informata che il lavoratore è risultato positivo al Coronavirus il 24 marzo. Amazon ha rifiutato di commentare quanti magazzinieri siano morti a causa del Coronavirus a livello nazionale. La morte del lavoratore dell’Illinois sarebbe il quarto caso noto di un lavoratore della compagnia deceduto per il virus. In precedenza erano stati attestati casi di decesso a Staten Island, New York; Hawthorne, California, e Tracy, California. Non è chiaro quanti lavoratori Amazon siano risultati positivi al Coronavirus: stando a quanto affermano alcune fonti sono oltre 400 in tutti gli Usa.

Leggi anche –> Coronavirus, lo studio: farmaci più veloci ed efficienti del vaccino