Coronavirus: morta bambina di 9 anni in Florida

Giovanissime vittime del Coronavirus: morta bambina di 9 anni in Florida, si tratta della più piccola a perdere la vita nello Stato Usa.

(ALBERTO PIZZOLI/AFP via Getty Images)

Una bambina di nove anni è morta a causa del coronavirus in Florida: è la più giovane a morire per l’infezione nello stato americano. Si tratta inoltre della quinta minore a perdere la vita per Covid-19. Secondo i dati del Dipartimento della Salute della Florida, la bambina non aveva viaggiato di recente o non aveva avuto alcun contatto con qualcuno che aveva il virus. Non è chiaro se il bambino avesse delle patologie mediche di base. In Florida, anche due bambini di 11 anni, uno di 16 anni e uno di 17 anni sono morti a causa del virus.

Leggi anche –> Coronavirus, morte 13 suore in un convento: decine di casi in Italia

Morta bambina a causa del Coronavirus in Florida

A partire da venerdì, oltre 23.000 minori sono risultati positivi al virus in tutta la Florida. Funzionari sanitari hanno dichiarato che il tasso di positività dei bambini testati è del 13,4 per cento. Nello Stato, sono morte 173 persone in 24 ore. La Florida ha fino a oggi riportato 379.619 infezioni e 5.345 morti. Il numero totale di casi di coronavirus segnalati negli Stati Uniti ha superato giovedì 4 milioni, con un’accelerazione che è esponenziale. Il paese ha impiegato 98 giorni per raggiungere 1 milione di casi, ma solo 16 giorni per passare da 3 a 4 milioni. Si registrano casi alla media di 2600 all’ora.

Poiché la pandemia si è diffusa ampiamente nel paese, spostandosi dal primo epicentro di New York a sud e ovest, i funzionari federali, statali e locali si sono scontrati su come combatterla. Non c’è una visione comune su restrizioni sociali ed economiche a frenare il tasso di infezione. Anche l’uso della mascherina è diventato argomento di dibattito politico, con diversi esponenti dei repubblicani che puntano a sottolinearne l’inutilità. Lo stesso presidente Donald Trump, che affronta il calo dei sondaggi sulla gestione della crisi sanitaria in vista delle elezioni di novembre, ha nei giorni scorsi chiesto alla popolazione di dotarsi di mascherina. “Probabilmente, purtroppo, peggiorerà prima di migliorare”, ha affermato aggiornando i dati sul contagio.

Leggi anche –> Gorizia, ragazzino morto nel pozzo: “Come Alfredino Rampi”