La setta religiosa più “crudele” della storia per cui “Gesù è una donna bionda” ed i bambini “abusati”

Il diario segreto lasciato dal fisico Raynor Johnson ci rivela i dettagli strazianti che riguardano la setta ipnotica di “The family”.

Anne Anne Hamilton- Byrne (ultra60.wordpress.com)
Anne Anne Hamilton- Byrne (ultra60.wordpress.com)

Evelyn Grace Victoria Edwards, meglio nota come Anne Hamilton- Byrne nasce nel 1921 in Texas, più precisamente a Victoria.

La donna benchè soffrisse di demenza da diversi anni, è morta all’età di 97 anni per cause naturali presso una casa di riposo a Melbourne, Australia.

Anne non ebbe un’infanzia affatto facile. Nata da padre sconosciuto e madre in manicomio fu costretta a passare la maggior parte della sua vita in orfanotrofio.

Una bambina che più volte si è sentita sola, non amata e poco istruita, episodi che l’hanno portata ad avvicinarsi allo yoga e al misticismo orientale.

Nel 1961 si reca da Raynor Johnson, insegnante di filosofia alla Queen’s University ma noto soprattutto per i suoi lavori sulla spettroscopia.

Johnson ci ha lasciato diversi libri relativi alla sua ricerca sulla psiche e sul misticismo. Una vita dedicata a questi temi, tanto da tenere diverse conferenze sulla spiritualità.

Anne confessò a Raynor di essere in grado di prevedere il futuro. Quest’ultimo, seppur in un primo momento titubante, decise di lasciare il suo lavoro per dedicarsi completamente alla donna.

La donna credeva di essere la reincarnazione di Giovanni Battista. I due decidono di continuare questo percorso insieme, arrivando a tenere diversi incontri religiosi.

Specializzati in materia di manipolazione e alterazioni psichiche riescono ad acquistare a Ferny Creek una proprietà, la quale comprendeva una cappella con 120 posti a sedere.

Potrebbe interessarti>>>Il mostro di Firenze: il primo serial killer italiano ha fatto un’altra vittima

“The family”: la setta religiosa

Anne, gli anni successivi, riuscì a convincere tantissime persone, arrivando a fondare la setta religiosa “The family”. Setta che diresse insieme a Bill Hamilton- Byrne, suo marito.

Anne ai suoi seguaci disse che Gesù questa volta si era reincarnato in una splendida donna bionda perché se si fosse fatto rivedere come la prima volta sarebbe stato sicuramente perseguitato.

A seguito delle sconvolgenti dichiarazioni di Anne, furono tantissime le persone che le lasciarono tutto: proprietà, soldi e bambini. Questi ultimi in particolare vennero maltrattati, adottati illegalmente o portati volontariamente dalle loro madri.

A prendere parte a questa setta furono davvero in tantissimi tra cui infermieri, avvocati e politici.

Tutti i bambini dovevano indossare lo stesso vestito e avere lo stesso taglio di capelli, tinti di un biondo platino per far credere agli altri che Anne fosse davvero la loro madre naturale.

Questi piccoli angeli innocenti erano costretti a crescere nell’isolamento, dieta ferrea, yoga e maltrattamenti fisici e psicologici a non finire.Tante le testimonianze di quel periodo straziante, una cicatrice emotiva incancellabile.

Tanti bambini, una volta diventati adulti, cercarono disperatamente delle risposte, un modo per ricostruire la loro storia.

The family (thenewdaily.com.au)
The family (thenewdaily.com.au)

Potrebbe interessarti>>>Il caso Ylenia Carrisi: dopo quasi 30 anni la “triste” notizia e la reazione di Romina Power

Questo è quello che si evince dal diario lasciato da Raynor Johson, lungo circa 47 pagine.

Un circolo vizioso fatto di terrore, manipolazione e dipendenza.

Il detective Lex de Man dopo aver parlato con diversi sopravvissuti a seguito della morte della donna, ha affermato: “in genere la morte è una cosa triste ma non questa volta.”

Tante sono state le indagini e le multe a seguito di questo orrore ma il rimpianto più grave, spiega il detective, è che la donna non sconterà mai la sua pena a causa delle sue condizioni di salute che l’avevano resa incapace di affrontare azioni giudiziarie.