Valeria Rossi, ricordate ..sole, cuore e amore..? Dal successo al posto fisso, cosa fa oggi per vivere

Valeria Rossi è passata da una vita fatta di sole tre parole ad una in bilico tra etica e pratica, dal successo planetario ad una vita “normale”.

“Dammi tre parole…” così cominciava la canzone di Valeria Rossi ormai vent’anni fa. Un classico tormentone estivo che a fine stagione arrivi a detestare.  Ma chi è Valeria Rossi?

Valeria Rossi
Una foto recente di Valeria Rossi (Instagram)

Leggi anche -> Festival di Sanremo 2021, Ibrahimovic contro Amadeus: senza di lui sarebbe stato un flop

Nata a Tripoli (Libia) nel 1969, si trasferisce presto a Mentana, vicino Roma. Nel 2001 la sua casa discografica provò ad inserirla in Sanremo Giovani, si dice con un piccolo trucco. Per partecipare era necessario non superare i 27 anni, ma all’epoca Valeria era già oltre. Fatto sta che venne esclusa e il suo singolo pubblicato a maggio dello stesso anno. Lì esplose, e tutti in qualche modo lo abbiamo cantato sia in originale che in versione ironica… Dopo l’exploit di quell’anno ha provato a replicare pubblicando altri due album, di cui i più non hanno memoria.

Cosa è successo dopo

Orietta Berti e Valeria Rossi
Valeria Rossi e Orietta Berti (Instagram)

Valeria Rossi non si perse d’animo. Intanto si è sposata ed ha avuto un figlio, continuando a scrivere canzoni anche per altri interpreti, tra cui Mietta.

Ha scritto anche libri per bambini e una sorta di autobiografia dal titolo Tre parole dopo. Riflessioni intorno al successo.  E non si è fatta mancare neanche un reality: Ora o mai più con Orietta Berti.

Valeria ha anche conseguito due lauree, tra cui una in diritto che le è servita per ottenere l’agognato “posto fisso”. Ha fatto un concorso ed ora lavora come ufficiale di stato civile all’ufficio anagrafe.

Leggi anche -> Chi è Spencer Elden, l’ex “bambino” che accusa i Nirvana di pedopornografia – La…

Le sue nuove passioni

Coltiva anche passioni meno pratiche e più spirituali. Ha infatti dichiarato di recente: “Ora sto facendo una formazione specifica, in counseling a mediazione corporea. Provo a portare le persone ad ascoltare il proprio corpo, stabilire una relazione d’aiuto che sia psicologica ma che non trascuri il corpo e lo inserisca nella terapia. Ho una grandissima passione per l’insegnamento del metodo chiamato ‘Stream yourself’ che tramite un mix di tecniche vocali, funzionali, meditazione e bioenergetica, permette il risvegliarsi e l’amplificarsi di creatività e di vitalità in senso ampio, con mille applicazioni in più ambiti, da quello artistico a quello relazionale, fino a quello di medicina integrata”.

Il post di Valeria
Il post di Valeria (Instagram)

Leggi anche-> Amanda Lear: “una, nessuna, centomila”, spuntano indiscrezioni sul cambio di sesso

E’ evidente che la Valeria Rossi dal 2001 si è evoluta, da un adolescenziale sole, cuore, amore è passata ad un più prosaico ed adulto posto fisso.