Pippo Baudo è scomparso dalla tv, ma dopo 60 anni di lavoro, ecco in che condizioni vive oggi

Pippo Baudo, il Pippo nazionale, con una carriera eccezionale sia in Rai che a Mediaset e che ha presentato più Sanremo di tutti, vive in queste condizioni.

Pippo Baudo è un’istituzione della televisione italiana, il simbolo di una TV che non esiste più. La sua professionalità lo ha reso il mattatore di programmi di grande successo a cavallo tra gli anni Settanta e il Duemila.

Pippo Baudo
Un giovane Pippo Baudo (Instagram)

Pippo Baudo è nato in provincia di Catania nel 1936. Sin da ragazzo ha avuto il pallino dello spettacolo e pur laureandosi in Giurisprudenza per far contento il padre avvocato, non esercitò mai la professione. Leggenda narra che nel 1966 qualcuno perse la puntata di Rin Tin Tin che sarebbe dovuta andare in onda il 6 febbraio. I vertici Rai mandarono allora in onda l’episodio pilota di Settevoci condotto da Baudo e fu un successo.

Leggi anche -> Amadeus ha tenuto nascosta la malattia per anni. Ora finalmente rivela tutti i particolari

Entrò quindi di diritto a far parte del Gotha dei presentatori italiani dell’epoca: Mike Bongiorno, Corrado ed Enzo TortoraDa allora Baudo ha presentato trasmissioni che sono nella memoria di tutti: Canzonissima, Domenica in, Luna Park, Fantastico, Serata d’Onore e ben 13 edizioni del Festival di Sanremo.

Baudo e Benigni a Fantastico
Baudo e Benigni a Fantastico (Instagram)

Negli anni Novanta fece un breve passaggio in Fininvest allettato dalle promesse di Berlusconi, ma non ebbe lo stesso successo e tornò in Rai. All’epoca parlò anche dell’ostracismo subito da personaggi di punta dell’azienda, tra cui Corrado ed Antonio Ricci di Striscia la notizia. Nel 2019 ha festeggiato 60 anni di carriera.

Superpippo è stato anche un tombeur des femmes. Dalla prima moglie Angela Lippi ha avuto la figlia Tiziana che lo ha reso nonno di due gemelli. Negli anni Sessanta ha avuto una relazione con Mirella Adinolfi, da cui è nato un bambino  Alessandro, che però Baudo ha riconosciuto solo nel 1996.

Leggi anche -> Mara Venier, dopo gli insulti agli haters passa ai fatti: “Andrà bene questo….?”

Nel 1986 sposò il soprano Katia Ricciarelli. In quel periodo erano entrambi popolarissimi, fu un’autentica festa per i giornali di gossip. Ricordando l’incontro con la Ricciarelli, Baudo dichiarò di aver provato: “un amore bellissimo, inaspettato, e l’immediato desiderio di sposarmi. Entrambi volevano dei figli che però non arrivarono mai. Nel 2004 si separarono.

Pippo Baudo e Katia Ricciarelli
Pippo Baudo e Katia Ricciarelli (Instagram)

Con cosa vive Pippo oggi?

Una delle ragioni del cattivo rapporto tra i due ex sarebbe l’ammontare dell’assegno di mantenimento richiesto dalla Ricciarelli. E’ bene ricordare che quando lasciò la Fininvest, Baudo dovette dare come penale a Berlusconi il palazzo che si era comprato sull’Aventino. Come pensionato Rai pare che Pippo percepisca una pensione, che però a dire di alcuni non è proprio congrua. Ammonterebbe a soli 900 euro al mese.

Leggi anche -> Da dove viene il patrimonio di Silvio Berlusconi? Le origini umili e l’aiuto del…

Insomma, Pippo Baudo tra pensione minima e assegno di mantenimento a varie ex mogli non sarebbe in una situazione economicamente florida. Se non fosse che per la conduzione di Sanremo è arrivato a percepire 800.000 euro a edizione (ricordando che ne ha dirette ben 13). Insomma, non si può proprio dire che sia un indigente.