Elodie: il passato buio e la dipendenza dalla droga | “Avevo troppa libertà, ho sbagliato tutto”

Elodie racconta ed esprime i suoi sentimenti riguardo il suo passato nella droga, dicendo di avere avuto troppa libertà e di aver sbagliato tutto. Si rilancia nella mischia e diventa l’icona di bellezza e stile che rappresenta oggi.

Elodie Di Patrizi nata a Roma il 3 Maggio 1990, è una cantante italo-creola cresciuta nel quartiere Quartaccio di Roma.

Nel 2009 prova ad entrare a X-Factor, ma viene eliminata alle selezioni. Ma la giovane e bella Elodie non si diede per vinta e fece il provino per “Amici”.

Schermata profilo Instagram di Elodie (Instagram)
Schermata profilo Instagram di Elodie (Instagram)

Nel 2015 entra nel talent show di Maria De Filippi, “Amici”, conquistando il secondo posto; secondo posto che gli consentirà di partecipare al Festival di Sanremo nella sua 67esima edizione.

Prima del suo successo sul palco del teatro Ariston, la giovane cantante creola, si trasferisce a Lecce dove lavora come cubista e successivamente come vocalist.

La musica di Elodie viene dalla sua profonda ammirazione verso Mina, reputandola una donna forte e libera, proprio come lei, con alcune influenze da parte di altri artisti come, Miley Cyrus, Giorgia e Lucio Battisti.

Nel 2016 durante il periodo di “Amici” conosce Raffaele Esposito, ed iniziò così una relazione che durò soltanto 2 anni, rimanendo sola, fino a quando nel 2019 conosce il rapper Marracash di cui si innamora follemente.

Potrebbe interessarti>>>Elodie Patrizi: “t’amo forte..”. La “scappatella” col migliore amico del fidanzato | Ecco chi è

Il racconto della cantante Elodie

L’infanzia della cantante Elodie Di Patrizi, è stata determinata dalla mancanza dei genitori, in quanto il padre e la madre si separarono quando lei e la sorella più piccola Fey erano molto piccole.

Il fatto di essere dovuta crescere da sola e badare anche alla sorella minore, ha scatenato in Elodie una reazione che l’ha portata sulla cattiva strada.

La cantante italo-creola afferma infatti che oltre ai problemi che il padre aveva con la droga essendo un tossicodipendente, si aggiunse il fatto di non aver mai conseguito il diploma della scuola di socio-pedagogia, facendola sentire fuori posto e non desiderata da nessuno.Ammette quindi, a causa della rabbia immagazzinata, di aver fatto uso di sostanze stupefacenti.

Schermata profilo Instagram di Elodie Di Patrizi (Instagram)
Schermata profilo Instagram di Elodie Di Patrizi (Instagram)

Potrebbe interessarti>>>Elodie, chi è la cantante scoperta da Emma Marrone di origine creola

“Ho iniziato in seconda media, per fermare la mia rabbia perenne. Facevamo delle collette con le amiche e trascorrevo le giornate in questo modo. Poi sono andata al liceo ma è stato frustrante non capire i contenuti delle lezioni, quindi tornavo a casa e riprendevo di nuovo a fumare, anche perché nessuno mi controllava e potevo farlo liberamente. Bevevo anche, a 15 anni uscivo e tornavo alle 7 del mattino. Avevo troppa libertà, nessuno si occupava di me e per questo ho sbagliato tanto”.

Così Elodie racconta il suo passato nella droga, giustificandosi del fatto che è cresciuta da sola e con una sorella più piccola a cui badare, senza poter vivere la vita normale di un’adolescente libera.