Karim Capuano dal successo alla galera, poi l’incidente e il coma: “Gesù era vicino a me”

Karim Capuano racconta cosa è successo prima e dopo l’incidente che gli è quasi costato la vita e che gliel’ha cambiata completamente, mandandolo in coma per oltre un mese. Vediamo come sta oggi.

Karim Capuano nato a Barletta il 16 Dicembre 1975, è un attore e personaggio televisivo, conosciuto principalmente per la sua partecipazione al programma TV di Maria De Filippi, “Uomini e Donne”.

Inizia la sua carriera dando forma alla sua figura di personaggio televisivo partecipando nel ruolo di tronista a “Uomini e Donne”, per poi sbarcare sul set di “Buona Domenica” presentato da Maurizio Costanzo.

Schermata profilo Instagram di Karim Capuano (Instagram)
Schermata profilo Instagram di Karim Capuano (Instagram)

Nel 2004 divenne parte integrante del programma “Domenica In”, per poi ricoprire il ruolo di conduttore con il programma “Estate sul due”.

Oltre alla carriera televisiva il giovane Capuano intraprende anche la strada della musica pubblicando nel 2006 il suo primo singolo intitolato “Pallone Marcio”, seguiti da altri 2 singoli inediti.

Nel pieno della sua carriera Karim Capuano purtroppo commette un grande errore che gli costerà la carriera, aggredendo un conducente di taxi a Milano, poi condannato ad 1 anno e 6 mesi di reclusione con una multa di oltre 2000 euro.

Un anno e mezzo dopo la sua uscita dal carcere, Karim, viene coinvolto in un incidente stradale che gli costerà caro, mandandolo in come irreversibile per oltre un mese.

Si riprese solo nel 2012 dopo una lunga riabilitazione. L’anno successivo però viene arrestato per aver aggredito un suo amico staccandogli con un morso il lobo dell’orecchio.

Potrebbe interessarti>>>Karim Capuano e la sua nuova vita dopo il coma

L’incidente di Karim Capuano

L’incidente dell’ex tronista di “Uomini e Donne” fu al quanto inaspettato visto il suo periodo abbastanza travagliato.

Capuano racconta cosa è successo prima e dopo l’incidente che gli stava per costare la vita.

L’incidente è avvenuto nei pressi di Roma quando un bus Cotral immettendosi sulla strada statale colpisce violentemente la Smart su cui si trovava Capuano.

Viene ricoverato all’ospedale San Camillo di Roma con un tasso alcolemico superiore di 3 volte il massimo consentito.

Lo racconta durante l’intervista con Barbara D’Urso con un commento che da un uomo appena uscito da un coma così importante non ci aspetteremo mai:

“Il coma è rimasto irreversibile per 32 giorni, dopo è diventato reversibile. Ci sono cose che non si riescono a spiegare, ma con questo non voglio andare contro a nessuno. Credo che la mia anima o la mia energia abbia lasciato il mio corpo e sia andata in una situazione parallela”.

e aggiunge:

“Sentivo qualcuno vicino a me che mi imboccava ed ero sicuro fosse Gesù, mi sentivo in pace. Quando poi mi sono risvegliato ho sentito ancora per lungo tempo il profumo di fiori. E’ un’esperienza che mi ha cambiato la vita in positivo”.

La Smart di Karim Capuano dopo l'incidente (ilcaffe.tv)
La Smart di Karim Capuano dopo l’incidente (ilcaffe.tv)

Potrebbe interessarti>>>ULTIM’ORA – Arrestato Karim di Uomini e Donne: ha staccato un Orecchio a morsi a… LEGGI!

Karim Capuano confessa che dopo il coma irreversibile durato ben 32 giorni soffre di crisi epilettiche e vuoti di memoria.

Apre una causa per il risarcimento contro l’ente dei trasporti pubblici, ottenendo un risarcimento di oltre 1 milione e 200mila euro.