“Sei figlio adottivo”: dopo tanta sofferenza, adesso per Carlo Conti, quella caratteristica è un punto di forza

Oggi 60enne, Carlo Conti è uno dei volti più noti della televisione. Ma nel suo passato c’è anche tanta sofferenza.

Vista la sua scintillante carriera nel mondo della televisione, non si direbbe. Ma per anni, l’interiorità di Carlo Conti è stata combattuta e al centro di un difficile scontro emotivo. Ma, con il tempo, il popolare conduttore, è riuscito a trarre il punto di forza, da quella che qualcuno voleva mostrare come debolezza.

Carlo Conti (Getty Images) 2
Carlo Conti (Getty Images)

Carlo Conti: la carriera

Oggi 60enne, Carlo Conti, infatti, è uno dei volti più noti della televisione italiana. Una carriera in RAI, dove ha condotto numerose trasmissioni di grande successo, sia nell’ambito dei quiz, che dell’intrattenimento.

Esponente di quella scuola toscana che, in quella generazione, ha “regalato” alla televisione e al cinema anche personaggi come Giorgio Panariello e Leonardo Pieraccioni, con cui lo stesso Conti è molto amico.

Carlo Conti (Getty Images)
Carlo Conti (Getty Images)

Il conduttore fiorentino è stato il direttore artistico e presentatore del Festival di Sanremo per le edizioni 2015, 2016 e 2017. Inoltre, dal 2017 è il direttore artistico dello Zecchino d’Oro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Cristina D’Avena improvvisa un provino per lo show di Carlo Conti | L’imitazione è da brivido

La sofferenza superata

Conoscendo il suo enorme successo, non si direbbe che nella gioventù di Conti vi sia così tanta sofferenza. Il conduttore, infatti, ha perso il padre quando era molto piccolo. Un episodio che, già da solo, procurerebbe tantissimo dispiacere in ogni persona. Ma strettamente collegato a questa tragedia, c’è dell’altro.

Carlo Conti (Getty Images)
Carlo Conti (Getty Images)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Carlo Conti racconta il suo dramma:Mio padre morì quando avevo 18 mesi

Per anni, infatti, Carlo Conti è stato vittima di pesanti insinuazioni sulla sua carnagione scura. La notiamo ancora oggi. Ma in giovane età, Conti veniva additato come figlio adottivo: “Si vede che vieni dall’Africa” gli si diceva. E’ stato lo stesso conduttore a raccontare la circostanza in una recente intervista. Non nascondendo il disagio di quegli anni.

Ancora oggi, peraltro, soprattutto nelle trasmissioni satiriche, Conti viene (questa volta bonariamente) preso in giro per il suo colorito. Una abbronzatura perenne. 365 giorni su 365. Ma, adesso, Conti considera questa sua caratteristica somatica un punto di forza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Carlo Conti: una vita segnata da perdite e lutti devastanti, l’ultimo è quello di un personaggio noto

Anzi, è un fanatico dell’abbronzatura, come lui stesso ha dichiarato. La sofferenza è alle spalle. Un esempio per chiunque voglia superare i propri complessi. Di qualsiasi genere siano.