“Il diavolo mi è salito addosso come nell’ Esorcista”: il racconto raccapricciante della famosa star italiana

Un racconto inquietante. Il Diavolo l’avrebbe aggredita fisicamente. Ecco come è uscita vittoriosa dalla lotta col Maligno.

Come ne “L’esorcista”. Fa paura, tanta paura il racconto fatto nel corso della trasmissione “Ti sento”, condotta da Pierluigi Diaco su Rai 2. Un racconto che rimanda a dinamiche esoteriche e misteriose.

Tinto Brass (Getty Images)
Il regista Tinto Brass (Getty Images)

Da Tinto Brass alla “conversione”

A raccontare tutto è Claudia Koll, ex attrice di film erotici. Un sogno erotico negli anni ’90. Per i ragazzini, sì. Ma non solo. Anche per gli uomini già formati. E’ stata la musa di Tinto Brass, con il nome Claudia Koll, pseudonimo di Claudia Maria Rosaria Colacione.

“Così fan tutte” il film più famoso in cui, in abiti succinti, o, più spesso, senza, Claudia Koll ha recitato. Una carriera che, negli anni ’90, le diede grande popolarità. Nel 1995, infatti, partecipa anche al Festival di Sanremo.

Claudia Koll (Getty Images)
La nuova vita di Claudia Koll (Getty Images)

Ma negli anni, arriva la svolta. Il cambiamento totale avviene in occasione del Giubileo del 2000, quando Claudia Koll si avvicina moltissimo alla fede cattolica. Che la cambia radicalmente. Da quel momento, si allontana dalla televisione e dal cinema e si dedica al volontariato. Soprattutto di matrice religiosa.

Ora, nel corso dell’intervista concessa a Pierluigi Diaco, racconta di avere disagio per le foto scollacciate nel periodo della collaborazione con Tinto Brass. Ma non è questa la parte più sconvolgente del suo racconto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>Claudia Koll svela interessanti retroscena sulla vita di Suor Cristina

“Il diavolo mi ha stritolata”

Con grande sofferenza e pathos, Claudia Koll ha raccontato di essere stata aggredita fisicamente dal Maligno. Di essersi sentita stritolata: “Mi disse che era la morte, che era venuto per uccidermi”. Invisibile, come tutti gli spiriti. Ma, non per questo, meno pressante e opprimente.

Il racconto di Claudia Koll è molto toccante. Oltre che inquietante. L’ex attrice racconta anche di come si sarebbe liberata dall’attacco del Diavolo. Proprio ricordando la visione de “L’esorcista”, capolavoro del genere horror. Così, allora, ricordando l’operato del prete protagonista della pellicola, Claudia Koll ha impugnato il Crocifisso, pregando.

Claudia Koll (Getty Images) 2
L’inquietante racconto di Claudia Koll (Getty Images)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Claudia Koll fa la “Madonna” nella via Crucis: “Da bambina subii un tentativo di violenza. Solo Dio mi ha guarita”

E scacciando così il Diavolo. Per ritornare alla sua nuova vita. Quella che non ha nulla a che vedere con i film erotici patinati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Claudia Koll: Ero una grande peccatrice, Gesù ha avuto compassione di me