In arrivo nelle sale “giudiziarie” “Legal movie” | Protagonisti: Richard Gere e Matteo Salvini

E’ stato lo stesso leader della Lega ad annunciare sui propri social il confronto che avrà con il celebre attore hollywoodiano.

Verrebbe da dire: di sicuro sarà un gran bel “film”. Uno, infatti è un grandissimo attore americano. L’altro, invece, un politico di primissimo livello che, però, fa della presenza scenica una delle sue principali armi di propaganda e di raccolta del consenso. Scopriamo allora i protagonisti di questa “pellicola” che andrà in onda nei prossimi mesi in Italia.

Matteo Salvini (Getty Images)
Matteo Salvini (Getty Images)

I due protagonisti

In realtà, nessuno dei due ha bisogno di grandi presentazioni. Il primo è Richard Gere. Oggi 72enne, ma per almeno 30 anni un vero e proprio sex symbol, con quel suo sorriso rassicurante. Ma allo stesso tempo accattivante. Innumerevoli le pellicole iconiche. Da “American Gigolò” (con la splendida colonna sonora di Blondie) a “Ufficiale e gentiluomo”. Ma anche, ovviamente, nella commedia romantica “Pretty Woman”, con Julia Roberts, e nel tesissimo “Schegge di paura”, con Edward Norton.

Richard Gere (Getty Images)
Richard Gere (Getty Images)

Ha vinto un Golden Globe per il miglior attore in un film commedia o musicale con “Chicago”. Pur non avendo mai vinto un Premio Oscar, è considerato uno degli attori più importanti e influenti di Hollywood. Nella sua carriera, Gere ha più volte collaborato ad attività benefiche. Ed è proprio questo suo impegno civile che ci porta al secondo personaggio. Che, forse, ha ancor meno bisogno di presentazioni.

Parliamo di Matteo Salvini. Leader della Lega. Uno dei politici più noti e seguiti d’Italia. Ha una fan base fortissima ed è estremamente capace di creare e accrescere consenso tramite i social. Oltre a essere leader del Carroccio, che ha risollevato dopo l’era di Umberto Bossi, è stato anche ministro degli Interni nel primo Governo presieduto da Giuseppe Conte. Proprio la sua attività da responsabile del Viminale è stata ed è al centro di polemiche e casi giudiziari. La sua politica sulla chiusura dei porti agli immigrati divide moltissimo. E lo ha già portato diverse volte nei tribunali italiani.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Matteo Salvini, sms tra magistrati: Va attaccato, è una m***a VIDEO

Il processo

Ebbene, Richard Gere e Matteo Salvini saranno protagonisti proprio in un’aula giudiziaria. Il celebre attore, infatti, è tra i testimoni che l’accusa schiererà contro l’allora ministro nel processo sul caso Open Arms. Come detto, infatti, Richard Gere è da anni impegnato civilmente e socialmente. Nel 2016 e nel 2019 è stato al fianco di navi ONG impegnate nel soccorso di migranti.

Matteo Salvini post Instagram
L’ironico post su Instagram di Matteo Salvini

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Richard Gere porta viveri ai migranti in mezzo al mare FOTO

Nel processo sul caso “Open Arms”, Salvini è accusato di sequestro di persona e rifiuto di atti d’ufficio. Nell’agosto del 2019, infatti, ha bloccato per sei giorni, in mezzo al mare, 147 migranti, salvati poi dalla Ong Open Arms.

“Matteo Salvini ha la stessa mentalità del presidente Trump, infatti io lo chiamo baby Trump. Usa la stessa ignoranza in senso radicale, fanno leva su paura e odio” diceva Gere nel 2019. Ora i due si affronteranno in aula. E Salvini ha già armato la “Bestia” social con un post a metà tra l’ironico e il velenoso: “Noi chi invitiamo? Io pensavo a Checco Zalone, Pupo e Lino Banfi”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Claudio Amendola e Matteo Renzi: la verità sulla telefonata tra i due

Perché, cos’hanno meno di Richard Gere?