La malattia subdola che ha sconvolto Emanuela Tittocchia: “Ho rischiato di morire…”

L’attrice Emanuela Tittocchia ha raccontato un retroscena personale su una malattia che le ha fatto rischiare la vita. 

Emanuela Tittocchia è ormai un volto noto della televisione italiana. Conosciuta, inizialmente, per le sue apparizioni nella soap opera Centovetrine Un Posto al Sole, si è poi fatta un nome anche come opinionista in diversi programmi Mediaset. Ha partecipato anche ad alcuni reality show, come la La Talpa e, più recentemente, l’Isola dei Famosi. Ma nel corso della sua vita la Tittocchia, che è sempre apparsa in tv sorridente e spensierata, ha anche dovuto superare degli imprevisti; su tutti una malattia che ha messo a rischio la sua stessa incolumità.

Emanuela Tittocchia
Emanuela Tittocchia (Getty Images)

Parlando ai suoi follower su Instagram, infatti, la showgirl piemontese ha raccontato di aver sofferto di anoressiaEmanuela Tittocchia ha svelato che, da giovane, non amava e apprezzava il suo corpo arrivando così a dover convivere con la malattia che le ha fatto perdere costantemente peso. Poi, però, la svolta con il superamento dei suoi problemi.

Leggi anche >>> Lady Gaga: l’aborto dopo la violenza sessuale, un dramma che le ha sconvolto la vita

Emanuela Tittocchia e il dramma della spietata malattia

Emanuela Tittocchia ha così parlato ai suoi follower: “Da adolescente non mi piacevo, rifiutavo il mio corpo, mi vedevo grassa e così ho iniziato a non mangiare. Mi sono ammalata di anoressia e ho rischiato di morire. Sono riuscita con grande fatica a guarire e a riappropriarmi di un’immagine decente del mio corpo. Qualche anno fa ho fatto finalmente pace con me stessa e oggi mi piaccio e mi piace pubblicare e mostrare foto in cui il mio corpo si vede ed io mi sento sicura”. 

Emanuela Tittocchia
Emanuela Tittocchia

Leggi anche >>> Pechino Express 2022: svelato il cast ufficiale e la nuova rotta

Oggi, però, la showgirl si apprezza così com’è: “Oggi non permetto a nessuno di giudicare le foto che pubblico, senza mai leggere quello che scrivo, in modo superficiale o negativo, perché ci si può mostrare come si vuole anche essendo laureata e dotata di talento, cervello e capacità. So che è difficile accettare che dietro una bella immagine c’è tanto altro ma, mi spiace per voi, nel mio caso è così”.